La scorsa domenica, il 10 Febbraio, Alicia Keys ha presentato l’edizione 2019 dei Grammy Awards. Sul palco dello Staples Center di Los Angeles si sono avvicendati molti degli artisti più hot del momento: da Lady Gaga a Jennifer Lopez, da Childish Gambino a Travis Scott, da Post Malone che ha cantato con i Red Hot Chili Peppers a Cardi B, prima donna nella storia a vincere nella categoria Best Rap Album. Tutti grandi che il pubblico ha applaudita, ma la coppia che ha catalizzato l’attenzione è stata quella formata da Dua Lipa e St. Vincent. Le due cantanti si sono esibite insieme con medley di due loro pezzi, Masseduction e One Kiss, legati dalle note di Respect di Aretha Franklin. Bellissime, sexy e glamour, sembravano immagini speculari, gemelle separate alla nascita (St Vincent su Twitter ha parlato di gemelle di Shining): entrambe in abiti Versace, stesso taglio di capelli, stesso mood sulfureo e lascivo.

La prima ad essere inquadrata è Annie Clark. Inizia a cantare e alle sue spalle appare un'ombra che sussurra “nuns in stress positions” o “Lolita is weeping”. Ora le due ragazze sono una accanto all’altra e giocano seducendo loro stesse e tutti quelli che le guardano. Come risultato questo è diventata uno dei momenti migliori e più chiacchierati della serata a tal punto che in molti hanno fatto un paragone con l’ormai ipercelebre performance degli Mtv VMA in cui Madonna baciava prima Christina Aguilera e poi Britney Spears.Probabilmente ve lo ricorderete tutti. Era il 2003, Britney e Christina vestite da spose omaggiano la storica esibizione di Miss Ciccone del 1984, che, ad un certo punto, le raggiunge sul palco e le bacia appassionatamente sulla bocca, dando vita al triangolo amoroso più iconico della storia della tv e non solo.

Ora qualcuno si domanda se Dua Lipa e St. Vincent abbiano tratto una certa, magari inconsapevole, ispirazione dalle tre pop star, noi per capirlo abbiamo messo a confronto i due momenti live, ecco cosa abbiamo capito.

- Nel primo caso si trattava di una regina del pop che, con un bacio, ne incoronava altre due. Durante i Grammys abbiamo solo visto due brave colleghe duettare e flirtare.

- Dua e Annie risultano molto più glamour di quanto non fossero le loro “avversarie”. I loro stili messi a confronto fanno lo stesso effetto “ugly” di quando sfogli un vecchio album fotografico. 

Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 2
Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 6
Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 0
Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 5
Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 1
Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 4
Cosa ci insegnano le performance hot di Dua Lipa e Madonna Abbiamo messo a confronto la famosa performance in cui Madonna bacia Britney e Christina con il duetto tra Dua Lipa e ST. Vincent | Image 3

- Entrambe le performance sono una rappresentazione non solo LGBT friendly, ma del potere femminile. Queste donne, così complici sul palcoscenico, ci insegnano quanto insieme riescano ad essere ancora più forti, sexy e in grado di tenere testa ad un pubblico numerosissimo.  

- L’impatto socio-culturale e mediatico di Madonna, Spears e Aguilera era ed è talmente grande ed invasivo paragonato a quello delle due colleghe dei Grammys da rendere la performance del 2003 iconica, cosa che forse quella recente non sarà mai, ma resterà comunque conferma della forte sorellanza all'interno del panorama musicale.