nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Cosa aspettarsi dalla SS19 Paris Fashion Week

L’appuntamento più hot tra tutte le FW

 Cosa aspettarsi dalla SS19 Paris Fashion Week L’appuntamento più hot tra tutte le FW

Dior, Louis Vuitton, Valentino, Dries Van Noten, Maison Margiela, Givenchy, Balenciaga…è inutile negarlo: Parigi è la vera capitale della moda internazionale, almeno secondo i più grandi brand che scelgono la PFW per presentare le loro collezioni. Dal 24 settembre al 2 ottobre, tutti questi titani dello stile si sfideranno a colpi di bellezza, mettendo in scena delle sfilate ogni volta più magiche e spettacolari, sempre più simili ad un happening o ad una performance artistica che ad una mera serie di abiti.

Per prepararvi alla Settimana della Moda parigina, nss ha deciso di realizzare una guida a tutti gli eventi da non perdere. Telefono alla mano, la PFW è iniziata. 

 

From Beauty to the Catwalk 

Tra gli eventi più attesi di questa stagione, il più democratico è lo show di l'Oréal Paris che, domenica 30 Settembre, davanti a 200.000 spettatori, tra celebrities e gente comune, organizzerà un défilé en plein air. Il colosso del beauty allestirà infatti sulla Senna una passerella galleggiante lunga 60 metri, sulla quale cammineranno Elle Fanning, Eva Longoria, Doutzen Kroes e le altre testimonial del marchio, indossando pezzi importanti di Elie Saab, Giambattista Valli, Pierre Hardy o Sonia Rykiel.

 

The biggest

Per quanto riguarda i designer veri e propri, i riflettori sono puntati sull’esordio di Hedi Slimane per Celine e sulla nuova collezione di Alessandro Michele per Gucci. I fashionisti sono in fibrillazione per vedere la prima sfilata, co-ed, dello stilista italo-tunisino che, appena arrivato a sostituire l’icona minimalista Phoebe Philo, ha già attuato un piccolo re-branding, eliminando l’accento da Celine, spingendo molti a chiedersi quali altre rivoluzioni metterà in atto. Per scoprirlo bisognerà aspettare venerdì 28 settembre (ore 8.30 pm), quando Slimane svelerà i suoi progetti in "Show location di Parigi”, come lui stesso ha definito l’Hotel des Invalides nel 7° arrondissement.

Questa FW è, in un certo senso, un esordio anche per Alessandro Michele che, il 24 settembre alle ore 7.30 pm, terrà la nuova sfilata di Gucci nella Ville Lumiere, concludendo così il suo omaggio alla Francia in tre parti, iniziato a gennaio con la campagna pre-fall che richiamava le proteste studentesche del maggio 1968, seguito, in maggio, dalla sfilata Cruise 2019 ad Arles. L’ultimo capitolo di questa avventura francese si svolgerà all’interno dello storico Théatre Le Palace, un luogo speciale in Rue du Faubourg-Montmartre 8 che mescola atmosfere vintage e cultura underground,  in cui nel periodo intorno alla Nouvelle Vague, tra  litri di champagne e party in maschera, si mescolavano moda, lusso e arte. La collezione SS19 di Gucci rifletterà lo stesso mood? Forse. Gli appuntamenti per questa PFW sono tanti e diversi fra loro, ne volete sapere altri due interessanti?

Per la prima volta, Schiaparelli presenterà una linea esclusiva di prêt-à-porter, un progetto chiamato "Story”, capsule composte da poche decine di pezzi e accessori, presentate al di fuori del calendario ufficiale. La prima sarà ispirata a Man Ray. Se, invece, amate il design e Virgil Abloh, dovreste sapere che solo per un giorno, il 29 settembre, in un esclusivo pop-up, sarà possibile acquistare i primi quattro tappeti Virgil Abloh x Ikea. Nello stesso periodo il designer americano sarà impegnato con la prossima collezione di abbigliamento donna Off-White che, come ha appena rivelato tramite Instagram, si intitola “Track & Field” ed è ispirato allo sport come metafora. Curiosi? Anche noi. Con circa 130 tra sfilate, presentazioni ed eventi in calendario, l’hype attorno a Parigi è stellare, così, se orientarvi in questo oceano fashion vi sembra troppo difficile, Nss, oltre a quelli di cui abbiamo appena parlato, vi segnala i tre show da non perdere e i tre marchi più giovani da scoprire e seguire attentamente.

 

Top 3 Not to be missed

#1 Dior 24 settembre - ore 2.30 pm

Dopo aver occupato le pagine di blog e gossip per aver disegnato l’abito da sposa di Chiara Ferragni, Maria Grazia Chiuri torna con uno dei momenti più attesi dell’anno: il lancio della collezione donna Dior SS19. La designer italiana darà il via alla PFW con il suo show che si terrà all’Hippodrome Paris-Longchamp. Sarà l’occasione per vedere come Chiuri continuerà il suo discorso fatto non di parole, ma d’abiti, sull’empowerment femminile e se mixerà ancora una volta tee manifesto con abiti girlie e sognanti. Un indizio importante in tal senso è un mini video postato da Dior sul suo account Instagram nel quale si vede un frammento di balletto, accompagnato dalla didascalia “The story comes from inside the body”. Questa è una citazione della ballerina e coreografa israeliana Sharon Eyal, famosa per i suoi lavori innovativi, ipnotizzanti e provocatori. Chissà cosa riusciranno a creare insieme il mondo dell’artista e di Dior. 

#2 Jacquemus - 24 settembre, ore 4.40 pm

Jacquemus continua a maturare e ad espandersi, ma verso quale direzione? Il successo della neonata linea uomo, presentata qualche mese fa in spiaggia a Marsiglia, fa crescere ancora di più la curiosità verso la nuova proposta femminile. L’ultima volta Simone Porte ci ha portato in giro per i "souk" del Marocco e questa? Forse la nuova collezione manterrà il mood della SS19 uomo, almeno lo immaginiamo ora che è stato svelato il suo titolo: “LA RIVIERA”. Un altro elemento che lo fa supporre? L’immagine postata dal brand francese su IG, uno scatto che ritrae il costumista Umberto Tirelli con un gruppo di amici a Capri.

#Louis Vuitton – 2 ottobre, ore 6.30 pm

È uno degli show più attesi di ogni settimana della moda, ma, questa volta, anche uno dei più misteriosi. Non è trapelato, infatti, ancora nessun dettaglio su cosa, né su dove accadrà il prossimo progetto di Louis Vuitton. Certo non sarà facile per Nicolas Ghesquière replicare la spettacolarità della FW18 presentata al Louvre Museum, né, tanto meno, eguagliare l’hype che c’è stato attorno al debutto di Virgil Abloh per LV uomo. Voi che ne pensate: Ghesquière subirà le influenze street del designer di Off-White?

 

Top 3 to Discover

#1 Marine Serre – 25 settembre 10.30 am

Questa ragazza di una piccolo cittadina al centro dello Francia, che ha studiato moda prima a Marsiglia e poi a La Cambre Mode di Bruxelles, secondo tutti quelli che contano è il nuovo talento da tenere d’occhio. Vincitrice del “Premio LVMH 2017” con la sua collezione di laurea, si è fatta notare per il modo unico ed ibrido in cui fonde athleisure e tocchi femminili, fatto di tute attillatissime, quasi second skin, stampe all over e tessuti riciclati, dando vita a creazioni che hanno conquistato tutti, da Karl Lagerfeld, Phoebe Philo e Nicolas Ghesquiere che l’hanno premiata per Lv a Demna Gvasalia che l’ha assunta da Balenciaga. L’intento delle collezioni? Rispondere a due domande: Come può la moda connettersi a un mondo a pezzi, e sempre più turbolento? Come può un radicato senso di identità essere espresso senza perdere  in contemporaneità e apertura?

#2 Mashama – 30 settembre, ore 7.30 pm

Masha Ma ha lanciato la sua omonima label con base tra Shanghai e Parigi nel 2008. Presto ha attirato l’attenzione internazionale con i suoi look che rivelano una femminilità moderna e futuristica, apprezzata anche da diverse star e celebrities. Il suo stile è in bilico tra romantico e sci-fi, affinato studiando alla London Central Saint Martins e lavorando con Alexander McQueen, sarà anche questa volta altezza delle aspettative?

 

#3 ANREALAGE – 25 settembre, ore 4.30 pm

Avanguardia. È questa la parola che meglio si adatta allo stile di Kunihiko Morinaga e del suo marchio ANREALAGE, nome che deriva da una combinazione tra ''A REAL, UNREAL and AGE.” Una scelta che evoca molto la sua filosofia fashion:a sua sperimentazione richiama tecnologie che sfruttano materiali riflettenti e tonalità che alludono a profondità spaziali, atomiche. Il prossimo progetto ci racconterà la sua visione unica della SS19.