Vedi tutti

L'incredibile ritorno di Circoloco a New York

Due giorni di festa nel cuore di Brooklyn

L'incredibile ritorno di Circoloco a New York Due giorni di festa nel cuore di Brooklyn
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon

In quanto corrispondente di nss magazine a Los Angeles, ho il dovere di dire che la scena warehouse/club di New York è tutta un'altra cosa. Certo, gli house party di LA sono divertenti (e quello che succede a Calabasas rimane a Calabasas, o qualunque sia la citazione), ma la gente di LA è troppo consapevole di se stessa tanto che finisce per rovinare le feste a cui partecipa privandole di quell'elemento da party in una villa di Ibiza. Ma a New York è tutto diverso, la gente ha sempre voglia di ballare ed è proprio per questo che è stata creata la line-up di Circoloco: per  ballare. Teksupport, i produttori statunitensi e partner del tour oltreoceano di Circoloco (i biglietti sono ancora disponibili per Miami e Los Angeles), hanno regalato esperienza House e Techno migliore del 2021. Nella Navy Warehouse di Brooklyn, dalle 10 di sera alle 6 di mattina Chloé Caillet ha accolto tutti i partecipanti arrivati al Circoloco in costume in un venerdì di terrore, mentre i bartender erano organizzati intorno tutto il perimetro dell'enorme spazio lanciandosi spesso in balli insieme al pubblico.

Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon
Bryan Kwon

Virgil Abloh, con addosso la sua tee Circoloco x Off-White, ha mandato in estasi il mare di costumi danzanti, mentre Kid Cudi al suo fianco muoveva la testa in sincro con il pavimento che vibrava sotto i bassi. Quando poi Virgil ha passato il remix di un suo pezzo, Cudi è anche uscito dalla cabina per hyppare ancora di più la folla innescando quel fattore nostalgia che solo la musica di Cuddler riesce a dare. Se la selezione di Virgil, che può passare dall'Hip-Hop alla Deep House, è sempre divertente, il set di 2 ore di Black Coffee ci hanno ricordato perché è uno dei DJ più ricercati al mondo. A rendere fenomenali i suoi set è la componente personale, il sound del Sud Africa che fa parte del suo heritage e che appassiona chi lo conosce, estasiato dal gran finale del suo set in cui un mash-up di "One More Time" dei Daft Punk è stato accompagnato da quelle luci che solo una notte di New York può dare.  A chiudere la nottata ci ha pensato DJ Tennis con un set che ha fatto ballare anche le guardie di sicurezza fino alle 5 del mattino, accompagnando l'enorme folla verso gli Uber e i treni attraverso una pioggia torrenziale con il sorriso di chi sente di aver appena conquistato  una notte di Circololoco NYC.

Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski
Michael Poselski

Il secondo giorno Circoloco ha annunciato che non avrebbe più venduto biglietti alla porta con un minaccioso ed eccitante "Be Safe". Come prevedibile, la notte di sabato è stata folle in quell'accezione in cui la vigilia di Halloween incontra lo spirito di Ibizia in una warehouse di Brooklyn. Per trasportare la folla al DC-10 è stata messa in piedi una line-up completamente diversa da quella della sera precedente, iniziando con Mink per dare il benvenuto ai goblin newyorkesi della Deep House. I Martinez Brothers hanno invece giocato in casa, partendo dal Bronx per portare la folla in un folle giro di due ore. Se siete mai stati nei quartieri alti, allora potete immaginare la musica Dembow/reggaeton proveniente dalle casse di una vecchia auto con un tizio dal taglio perfetto dietro il volante (immaginarsi degli amici che fumano il narghilè sul sedile posteriore è a vostra discrezione). Quello stesso reggaeton grezzo e con dei bassi potentissimi è quello che ha trasformato la serata in una festa capace di spaccarvi la schiena. I Martinez Brothers sono il testamento della differenza tra l'essere un "House DJ" e avere la musica house radicata nel proprio essere e nella propria essenza. Damian Lazarus ha concluso la nottata con un serie incredibile di pezzi carichi di energia, facendomi perdere qualsiasi buon proposito di andarmene prima delle 6 di mattina (sono andato via alle 6:12).

Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer
Conrad Byer

Circoloco NYC, nel suo sesto anniversario, è stato davvero perfetto. Con una mossa a sorpresa quest'anno, Circoloco ha annunciato il lancio della loro etichetta discografica, CircoLoco Records, creta in partnership con la software house Rockstar Games. La prima uscita, Monday Dreamin', è una compilation di pezzi iconici creati da artisti del calibro di Carl Craig, Seth Troxler, Kerri Chandler e altri. L'obiettivo di questa fusione mira a fondere "il mondo fisico e quello digitale dell'intrattenimento per sostenere ed elevare la cultura della dance in tutto il mondo". In quanto rappresentante dell'House e della Techno per oltre 20 anni come punto di incontro tra musica, moda e cultura, Circoloco sta portando avanti la sua eredità avendo una mano diretta nella rappresentazione dei talenti House e Techno. L'House music, nonostante sia comprensibile solo da pochi, è pensata per far divertire tutti, trascendendo qualsiasi "tipo di persona" o cultura, diventando un mezzo per unire invece che per dividere. Stato sociale, economico e qualsiasi tipo di "differenza" costruita dalla società non esiste qui (a meno che tu non debba prendere un tavolo ovviamente), e il potere unificatore della House continua a fare crescere il rapporto che c'è tra la musica e la vita.