nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Che cos'è la Extinction Rebellion?

Il movimento radicale non-violento che sta conquistando Londra

Che cos'è la Extinction Rebellion?  Il movimento radicale non-violento che sta conquistando Londra

Nel corso della storia sono esistite molte forme di protesta non violenta: striscioni, scioperi del lavoro, blog e gruppi social, azioni dirette, manifestazioni religiose e tanti altri. Tutti questi esempi possono alla fine essere classificati in due gruppi: il tipo di protesta che potrebbe richiedere l'attenzione dei funzionari governativi e il tipo che prevede necessariamente l'attenzione dei funzionari governativi. Extinction Rebellion, il movimento londinese in difesa dei cambiamenti climatici, si identifica con quest'ultimo.

Fondato nell'ottobre 2018, questo gruppo di attivisti è diventato popolare in tutto il mondo per le numerose proteste radicali ma non violente contro il governo del Regno Unito.

"Lo scopo di questa ribellione è usare la disobbedienza civile e la partecipazione di massa per fare pressione sul governo britannico, affinché realizzi piani di emergenza necessari per affrontare la crisi ambientale. I movimenti sociali in tutto il mondo hanno dimostrato che le manifestazioni non violente possono portare ai cambiamenti di cui ora abbiamo bisogno. Questa è un'emergenza " Si legge sul loro sito

Nell'aprile di quest'anno, un gruppo di 11 manifestanti semi nudi di Extinction Rebellion ha protestato davanti alla House of Commons durante una sessione del parlamento inglese, per interrompere i dibattiti sulla Brexit e richiedere attenzione riguardo la crisi climatica. Gli attivisti sono rimasti in piedi per circa 30 minuti con i corpi ricoperti di slogan come “STOP WASTING TIME”, “SOS”, “ECO COLLAPSE” e “CLIMATE JUSTICE”.

Qualche giorno dopo l'episodio dell'House of Commons, il gruppo ha organizzato una massiccia protesta all'interno del Museo di storia naturale di Londra, nel quale 100 manifestanti hanno finto di essere morti sul pavimento, sotto lo scheletro di balena blu esposto nella sala principale del museo.  La protesta era un modo per dimostrare la precarietà della razza umana, così come le balene sulla strada per un' estinzione di massa .

Le azioni di Extinction Rebellion non si rivolgono solo al governo, ma lanciano anche messaggi diretti alle industrie petrolifere e della moda, ecologicamente distruttive. La scorsa stagione all'inizio della London Fashion Week alcuni membri del gruppo si sono coperti di finto sangue e hanno protestato fuori dalle porte della sede ufficiale della LFW. Alla fine della settimana sono poi tornati con una bara, organizzando un simbolico funerale contro l'industria della moda.

Nel corso dell'ultimo anno il gruppo ha dimostrato più volte di voler ottenere visibilità mediatica agendo in modo non violento. Solo poche settimane fa, il gruppo ha organizzato una delle sue proteste più controverse, utilizzando un'autopompa antincendio per spruzzare 1.800 litri di liquido rosso che ricordava il sangue sull'edificio del Ministero del Tesoro britannico, per sollecitare il governo a “smettere di finanziare la morte climatica”.

Extinction Rebellion ha ispirato migliaia di civili e giovani a partecipare a manifestazioni e dimostrazioni pacifiche a livello nazionale e internazionale. Naturalmente, in molti casi le loro azioni hanno portato ad arresti, supportati dalla comunità e dai membri del gruppo con campagne di crowdfunding mondiale da oltre 950.000 sterline, donate da tutto il mondo negli ultimi mesi. Al momento, il gruppo sta protestando in altre città del mondo come Roma, Amsterdam, New York, Città del Capo.
Il gruppo è andato incontro a critiche secondo le quali i metodi di protesta adottati siano troppo radicale, ma finché non viene ferito nessuno, perché non essere radicali? I cambiamenti più rivoluzionari nella storia non sono avvenuti restando immobili e le proteste "normali" non sembrano suscitare gli effetti desiderati.