L'incredibile crescita di Gucci non ha intenzione di fermarsi; al contrario le vendite del brand sono in aumento del 37% rispetto allo scorso trimestre e quelle online sono addirittura raddoppiate!

L’utilizzo dei classici motivi floreali e dei cristalli Gucci, proposti da Alessandro Michele, ha portato ad un aumento della quota di mercato dei giovani consumatori “luxury” del 49% nell’ultimo trimestre. Anche la divisione Kering Groups che include Saint Laurent, il super hyped Balenciaga e Alexander McQueen è cresciuta incredibilmente con percentuali a due cifre.

"Nel primo trimestre abbiamo conseguito una performance straordinaria e siamo certi che i nostri marchi possano sovraperformare anche nel resto dell'anno attraverso l'innovazione", ha dichiarato Jean-Marc Duplaix, chief financial officer del gruppo.

L’impennata della domanda di beni di lusso nei mercati cinesi, ha fatto sì che la quota di mercato di aziende come LVMH, proprietaria di Louis Vuitton e Dior, e L'Oréal, rivenditore dei profumi di Lancome e Armani aumentasse notevolmente. Le azioni di Kering sono cresciute oltre il 70% nell’ultimo anno e la scommessa di Gucci sul coinvolgimento degli artisti del momento e su insolite runway, con teste mozzate e baby draghi, sembra aver funzionato. Kering è intenzionato a diventare un gruppo incentrato solo su brand di lusso: dopo il taglio del 50% sulle quote di Stella McCartney, avrebbe infatti anche messo in vendita Puma e lo skateboard brand Volcom.

Gucci continua a crescere! Con vendite in aumento del 37% | Image 0