nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Ecco 7 buoni motivi per cui Donald Trump dovrebbe vincere il Nobel per la pace

Chi più di lui ha portato armonia nel paese?

Ecco 7 buoni motivi per cui Donald Trump dovrebbe vincere il Nobel per la pace Chi più di lui ha portato armonia nel paese?

18 deputati repubblicani del Grand Old Party (Gop) hanno proposto Donald Trump per il Nobel per la pace.

Sì, avete capito bene.

Il gruppo di sostenitori del presidente, guidato dal deputato Luke Messer, ha inviato una lettera alla commissione del premio nella quale afferma che “Trump dovrebbe ricevere il Nobel per la pace del 2019 come riconoscimento del suo lavoro per porre fine alla guerra di Corea, per la denuclearizzazione della penisola e per aver portato la pace nella regione. Nessuno merita il riconoscimento della Commissione del 2019 più del presidente Trump per il suo instancabile lavoro per portare la pace nel mondo”.

Come non essere d’accordo con questi illuminati pensatori?

D’altronde la politica del tycoon è basata proprio sull’armonia, il rispetto, l’integrazione, la tolleranza e il rifiuto dell’uso delle armi.

Ecco alcuni buoni motivi per cui Donald Trump dovrebbe vincere quel premio.

 

1. Ha incentivato l'integrazione multietnica

Proprio per questo motivo Trump vuole costruire un muro per tenere più sicuri, più uniti i "fratelli" messicani e, affinché non si sentano messi in secondo piano da qualche nuovo arrivato, ha vietato l’ingresso negli Stati Uniti alle persone provenienti da alcuni paesi a maggioranza musulmana.

 

2. Sostiene la parità di genere e l'empowerment femminile

"Nessuno rispetta le donne tanto quanto me".

Come smentire questa affermazione del presidente….

Offendere, giustificare la violenza, molestare le donne, trattarle come meri oggetti sessuali non fa certo parte del suo comportamento. La convinzione che il burqua sia un device che risparmia alle musulmane la routine del trucco e la sua preferenza per ragazze che indossano le gonne rispetto ai pantaloni sono un chiari segni del suo essere fashion victim, suggerimenti ricevuti direttamente da Anna Wintour.

La sua famosa dichiarazione in un video del 2005 del Washington Post "Sono attratto dalle belle donne e comincio a baciarle subito, è come un magnete. Bacio senza aspettare. E quando sei una star puoi fare quello che vuoi. Afferrale dalla f**a. Puoi fare tutto" è una fine tecnica di corteggiamento.

Ed il suo ordine esecutivo per bloccare i fondi federali per tutte le Ong internazionali che si occupano di informare sul tema dell’aborto è un modo per evitare che le donne subiscano inutili operazioni chirurgiche.

 

3. Ha a cuore la salute del suo popolo e si batte affinché i medici ricevano il loro stipendio

Trump crede che ogni lavoro debba essere equamente retribuito.

Per questo non può accettare che l'Obamacare abbia dato copertura sanitaria gratuita a 20 milioni di persone che prima non l’avevano. Se i medici lavorano per curarti, bisognerà pure che tu li paghi.

 

4. È un fervente ecologista

 

Lo sanno tutti: "Il concetto del global warming è stato creato dai cinesi e per i cinesi in modo tale che l’industria manifatturiera Usa non fosse competitiva".

Quindi ritirare gli Stati Uniti dall’accordo sul clima di Parigi è una chiara mossa lungimirante e patriottica.

Trivellazioni, uso di sostanze chimiche pericolose e adeguamenti degli impianti industriali molto inquinanti sono tutti segni del benessere del paese. Lo smog è solo aria pulita dark.

 

5. Si batte da sempre per i diritti umani

 

Il buon Donald ci tiene che i tenuti di Guantanamo siano sempre ben idratati, così ha aumentare i fondi pubblici per finanziarne le spese e ha dichiarato nel febbraio 2016 "Assolutamente approverò il waterboarding, va benissimo, ma dovremmo fare qualcosa di molto più forte. Amici, credetemi, la tortura funziona"

 

6. Vuole che tutti siano al sicuro

La sicurezza è importante.

Tutti dovrebbero possedere un’arma da fuoco per potersi difendere. Obama non l’aveva capito e aveva vietato il loro acquisto alle persone affette da malattia mentale non avrebbero potuto acquistarle. Per fortuna Trump ha stracciato il provvedimento.

 

7. È un uomo che si è fatto da solo

"Non è stato facile per me. Ho cominciato a Brooklyn. Mio padre mi ha fatto un piccolo prestito di un milione di dollari"

Parole di Trump alla Nbs, povero Donald!