È innegabilmente il genere che in questo momento domina classifiche e vendite del mercato italiano. La trap almeno in Italia, però, è fatta prevalentemente da personaggi maschili, vedi i vari Sfera, Capo Plaza, Dark Polo Gang ecc cc. Ma forse da questo punto di vista qualcosa sta iniziando a cambiare, e il merito è anche di Chadia Rodriguez

Women to Know: Chadia Rodriguez  L'Araba con gli occhi verdi che sta cambiando la trap italiana  | Image 0

Classe 1998, metà spagnola e metà marocchina, cresciuta a Torino (con un passato da calciatrice nella Juventus femminile) ed ora in pianta stabile a Milano, Chadia Rodriguez ha al suo attivo quattro singoli, che le hanno già fatto conquistare classifiche e pubblico (non senza polemiche). Inizia a scrivere canzoni giovanissima, e grazie ad amici in comune un suo demo arriva tra le mani di Big Fish, e poi di Jake la Furia: dopo l'uscita del primo singolo auto prodotto Dale, non solo le fanno ottenere un contratto con Sony, ma diventano anche i suoi manager. Il sound delle canzoni di Chadia segue l'attuale trend della trap - quello di unire suoni latineggianti ad altri di ispirazione araba - oltre ad una massiccia dose di autotune: due elementi che nell'universo di Chadia hanno un significato ancora maggiore, e che rispecchiano perfettamente le sue origini. Anche i suoi testi sono qualcosa di unico nel panorama musicale italiano: Chadia è una donna che fa sesso, che fuma e fa quello che le pare, senza paura del giudizio altrui, e senza paura di raccontarlo nelle sue canzoni. La Regina degli eccessi / Fabbrica dei miei successi, canta in Sister (Pastiglie)Io mi alzo alle quattro e ti mando una foto del culo / Per questo non portarmi i fiori ma portami l'erba / Questo intendevo per "sono una tipa diversa" / Cambio sempre letto e giro l'Italia da sola, canta invece in Fumo Bianco

Quando si parla di Chadia Rodriguez, e in generale delle (poche) artiste donne in questo ambiente, è quasi inevitabile fare un confronto con la scena americana. Chadia cita tra i suoi riferimenti Cardi B, una che nella sua vita è stata capace di farsi da sola, lavorando come stripper per pagarsi gli studi e iniziando poi una carriera musicale in cui canta senza filtri della sua vita sessuale, dei suoi desideri, dei suoi eccessi e dei suoi errori. Gli inizi di Chadia non sono stati molto diversi da quelli di Cardi - lavorava come modella di nudo - e allo stesso modo le sue canzoni rispecchiano in modo autentico e puntuale la vita di una giovane donna, in tutti i suoi aspetti. Chadia dichiara da sempre di sentirsi perfettamente a suo agio nel suo corpo, e non ha quindi vergogna nel mostrarlo. Se negli USA, nonostante i soliti hater, Cardi B è vista come una self-made woman di successo, per molti in Italia Chadia è semplicemente una 'troia'. 

"Dare della troia è una cosa così scontata che non mi tocca minimamente. A volte l’apparenza inganna, certo, però si dice anche di non giudicare un libro dalla copertina. Perché devi venire a giudicarmi solamente perché prima di iniziare a fare musica magari facevo la fotomodella di nudo? Nella mia vita, in quello che faccio, ci metto il cuore. Quindi se tu vieni a darmi della troia non mi tocca, mi fa ridere, sei banale", ha dichiarato Chadia. 

La questione è complessa. Da una parte ciò che fa Chadia è totalmente innovativo: per la prima volta in un ambiente maschilista e machista come quello della trap, una donna non è la solita 'bitch', la classica ballerina che nei videoclip twerka mezza nuda, ma è lei che si prende la scena, parlando di ciò che desidera, senza filtri. Dall'altra, è forse un po' triste che per farsi spazio nell'ambiente trap una donna non possa contare solo sul suo talento, ma debba sempre fare ricorso al suo corpo e a look super sexy. Conseguenza quasi inevitabile sono le critiche che Chadia attira su di sé, critiche molto spesso riferite alla sua immagine e al suo look, e che raramente entrano nel merito musicale, ma che non sembrano impensierire Chadia più di tanto. 

Nonostante tutto, infatti, il messaggio di Chadia sembra essere passato, e sono molte le ragazze che le scrivono su Instagram per ringraziarla, per raccontarle come grazie alle sue canzoni hanno preso consapevolezza del proprio corpo e delle proprie possibilità.  

La prima artista donna a finire sulla copertina di una playlist rap di Spotify Italia, Chadia Rodriguez sembra pronta a conquistare l'intero mondo della trap. Mentre è in tour tra i maggiori club d'Italia, ha pubblicato oggi il nuovo singolo 3G, feat Jake La Furia, prodotto sempre da Big Fish, che anticipa l'uscita a gennaio dell'EP.