nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Il fotografo di Kim Kardashian è stato accusato di molestie sessuali

Marcus Hyde è stato messo sotto accusa da Diet Prada per il suo comportamento inappropriato con diverse modelle

Il fotografo di Kim Kardashian è stato accusato di molestie sessuali Marcus Hyde è stato messo sotto accusa da Diet Prada per il suo comportamento inappropriato con diverse modelle

Una delle poche cose in cui i cani da guardia di Diet Prada sono eccezionali è il portare alla luce tutti quei casi di violenza sessuale o di molestie che si verificano quasi quotidianamente nel mondo della moda. Durante la giornata di ieri, l'account IG di Diet Prada ha pubblicato una serie di screenshot di conversazioni del famoso fotografo Marcus Hyde che rivelano il suo comportamento predatorio nei confronti di moltissime giovani modelle, alle quali chiede senza mezzi termini foto di nudo o favori sessuali in cambio di servizi fotografici

Tutto è iniziato domenica scorsa quando il fotografo, già stretto collaboratore di Kim Kardashian e Ariana Grande, ha contattato su Instagram la modella e interior designer @sunnaya per proporle alcuni scatti. Hyde spiega alla giovane ragazza che lo shooting sarebbe stato gratis solo se lei gli avesse mandato qualche foto di sé nuda ("Devo vedere se ne vale la pena", la spiegazione del fotografo), in caso contrario il lavoro sarebbe costato a Sunnaya 2 mila dollari. Al rifiuto della modella, sia per quanto riguarda l'invio di scatti hot che lo shooting in generale, Hyde risponde con un pacato "Vai a succhiare un grosso cazzo". Scioccata da quanto appena accaduto, Sunnaya ha immediatamente fatto gli screenshot della conversazione, pubblicandoli dapprima sul proprio profilo IG, per poi inviarli direttamente a Diet Prada. Instragram ha per altro rimosso il post della modella perché a quanto pare violava le linee guida della comunità, ma ci ha pensato Diet Prada a ripostarli e a scatenare il caso. 

Dopo la diffusione degli screenshot su Instagram era impossibile continuare a ignorare la questione, per cui anche le tante celeb con cui Hyde ha lavorato sono state costrette a dire la loro. Ariana Grande ha fatto una dichiarazione sempre attraverso una IG Story: 

Cari modelli / artisti a Los Angeles / ovunque, ho appena letto alcune storie scioccanti e davvero strazianti. Odio che questa sia una conversazione. Ma per favore, non scattate con fotografi che vi mettono a disagio o che vi fanno sentire in obbligo di spogliarvi. Se vi va di farlo ottimo, altrimenti se non volete, non fatelo. Sentirsi dire che dovete pagare più soldi se volete scattare vestiti è assurdo, e mi dispiace che sia successo. Vi assicuro che ci sono tanti fotografi rispettosi, simpatici e di talento nel mondo.

Poco dopo, anche Kim Kardashian ha detto la sua. Non dimentichiamoci che è proprio con la moglie di Kanye West che Hyde ha avuto un rapporto lavorativo piuttosto lungo e fruttuoso, e qualche mese fa, quando Hyde era stato coinvolto in un incidente stradale che gli era quasi costato la vita, Kim e Kanye avevano donato 25 mila dollari per le spese mediche di Hyde. 

Ho letto tutti i messaggi e le storie delle donne riguardo al comportamento inappropriato e ingiustificabile di un fotografo con cui ho lavorato in passato. Le mie esperienze sono sempre state professionali e sono profondamente scioccata, rattristata e delusa nell'apprendere che altre donne hanno avuto esperienze molto diverse. Sostengo pienamente il diritto di ogni donna di non essere molestata, obbligata o sottoposta a pressioni per fare qualcosa con cui non è a proprio agio. Non possiamo permettere a questo tipo di comportamento di passare inosservato e applaudo quelle che parlano.

Da quando questa vicenda è emersa, si sono moltiplicate le accuse nei confronti di un altro fotografo, a lungo collaboratore di Victoria's Secret, Timur Emek, accusato di chiedere favori sessuali e immagini di nudo in cambio di servizi fotografici. Il fotografo turco è stato inoltre accusato di essersi più volte approfittato delle modelle con cui ha lavorato, alcune persino minorenni. In seguito al post a lui dedicato da Diet Prada, il fotografo ha prontamente reso privata la sua pagina Instagram. 

Un dettaglio che accomuna tutte queste vicende è l'atteggiamente delle agenzie di modelle, assolutamente disinteressate alle storie di molestie subite raccontate in prima persona dalle ragazze. Ciò non significa che le agenzie siano complici di questi comportamenti predatori, ma è indubbio che uno dei loro compiti è quello di proteggere e tutelare le proprie modelle in ogni situazione, in particolar modo sul posto di lavoro, e a maggior ragione se sono giovani e inesperte. 

Marcus & Timur sono solo due dei nomi che sono stati inseriti nella lunga lista nera di predatori del settore stilata da @shitmodelmgmt a partire dalla scorso anno, ma al momento non risultano denunce o azioni legali nei loro confronti.