Abbiamo pianto tutti quando abbiamo visto incrociarsi gli occhi rossi e pieni di lacrime di Genny Savastano e Ciro Di Marzio nell’ultima puntata della quarta stagione di Gomorra e abbiamo realizzato che non avremmo mai più rivisto l’Immortale. Come sappiamo però la speranza è l’ultima a morire e alzi la mano chi fino all’ultimo non ha sperato che fosse tutto un incubo, un raggiro o almeno un bluff e che Ciro sarebbe riemerso dall’acqua togliendosi il giubbotto antiproiettile facendoci esplodere di gioia, una sorta di resurrezione di Jon Snow in salsa nostrana. Invece no, Ciro è morto davvero e ad ammazzarlo è stato proprio Genny.

Ciro Di Marzio non è morto Cattleya produrrà un film sulle origini dell'Immortale  | Image 1

Ma come abbiamo detto spes ultima dea e dal nulla abbiamo ricevuto un regalo nemmeno fosse natale.

Deadline.com ha riportato una notizia che ci ha fatto saltare sulle sedie, Marco D’Amore, che nella serie interpreta Ciro Di Marzio, sarà protagonista e regista di un film prodotto da Cattleya e che, per adesso, pare abbia come titolo "Immortale" (quale sennò), Marco tra l’altro ha già diretto alcuni episodi della quarta stagione di Gomorra. Ad occuparsi dello script del film sarà Leonardo Fasoli, già sceneggiatore della serie e uno dei principali sceneggiatori, sempre per Cattleya, di una serie ispirata a Zero Zero Zero, altro best seller di Roberto Saviano.

Chiaramente non sono noti i dettagli della trama ma il film dovrebbe raccontare l’adolescenza di Ciro partendo dalla perdita dei genitori nel terribile terremoto che colpì l’Irpinia nel novembre del 1980 quando lui era ancora un bambino, per poi analizzare la sua ascesa come sicario fedelissimo della famiglia Savastano.

Ciro Di Marzio non è morto Cattleya produrrà un film sulle origini dell'Immortale  | Image 0

“Marco ha fatto un lavoro eccezionale come regista in Gomorra - La serie. Questo film ci mostrerà come Ciro Di Marzio è diventato “Immortale” e come si sia legato al clan Savastano. È importante ricordare che lo stesso terremoto del 1980, in cui il personaggio di Ciro è sopravvissuto da bambino, ha contribuito a far rinascere la camorra in Campania, ed è evidente il parallelismo nelle loro storie”.

Queste le parole del produttore di Cattleya Riccardo Tozzi a proposito del progetto.

I produttori sperano di iniziare le riprese nel primo trimestre del 2019 e noi non vediamo l’ora di vederlo.