nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Il nuovo capitolo di Desigual al Sónar Festival

Tutte le iniziative del brand spagnolo in occasione dell'evento di Barcellona

Il nuovo capitolo di Desigual al Sónar Festival Tutte le iniziative del brand spagnolo in occasione dell'evento di Barcellona

Si sono da poco spenti i riflettori sul Sónar Festival, l'evento che dal 18 al 20 luglio ha raccolto a Barcellona oltre 105 mila persone e che ha visto le performance di oltre 300 artisti provenienti da 36 paesi diversi. E' stato un evento globale e multiculturale, che non ha perso un briciolo dell'innovazione e della qualità che lo contraddistinguono da ormai 26 anni. 

Quest'anno, per la prima volta, partner ufficiale della manifestazione è stato il brand spagnolo Desigual, fresco di un nuovo logo e di una nuova immagine, che ha trasformato Barcellona e il Sónar in un hub creativo in cui ognuno di noi poteva scoprire l'artista che ha dentro di sé. Sono state molteplici le iniziative portate avanti dal brand durante il Sónar by Day. Prima fra tutte c'è la collaborazione con una delle voci R&B più interessanti degli ultimi anni, Aleesha, che in questa occasione si è confermata l'artista da tenere d'occhio, e con cui il brand aveva già collaborato in occasione di Miami Art Basel qualche mese fa. Aleesha è salita sul palco venerdì 19 luglio con un total look firmato Desigual, accompagnata da due ballerine, regalando al pubblico una performance energica e indimenticabile. 

Una delle attrazioni principali del festival era proprio lo spazio di Desigual, intitolato Desigual inBeta, un'oasi di creatività pensata per la libera espressione di sè. Arrivati a Desigual inBeta si era accolti dalla body painter Claudia Sahuquillo, che attraverso l'uso di colori neon e visibili al buio, ha decorato i volti e i corpi di tutti gli ospiti del Sónar. Si attraversava poi un corridoio fatto di luci UV e di specchi, per giungere ad un innovativo tunnel creato da Onionlab, prima di arrivare allo spazio più incredibile di tutti. A questo punto ci si trovava infatti immersi in una stanza che altro non era che una gigantesca tela di colori, suoni e movimenti, uno spazio immersivo e interattivo che si colorava in base ai movimenti delle persone che lo popolavano. Il tutto è stato ottenuto grazie all'impiego di tecnologie diverse, che vanno dai sensori di movimento a luci a LED di ultima generazione. Ad ogni visitatore veniva fornito un paio di cuffie con cui ascoltare la musica che serviva come ispirazione per lasciarsi andare nei movimenti al centro della stanza. Tre volte al giorno, inoltre, era possibile prendere parte a sedute di meditazione attraverso la danza e il movimento seguendo l'artista portoghese Branko. 

La partnership tra Desigual e Sónar ha visto inoltre la presenza di moltissime personalità di primo piano della scena artistica, creativa e della moda spagnola, e non solo: da Jazzelle, meglio nota come @uglyworldwide, a Carlota Guerrero, la fotografa dietro l'ultimo album di Solange, da Miranda Makaroff a Lourdes Leon, e ancora, Sofia Malamute, Ignasi Monreal e tantissimi altri. 

In ogni angolo di Sónar era impossibile non notare la bag creata da Desigual proprio in occasione del festival, decorata dal nuovo logo del brand. 

Desigual conferma così la sua vocazione artistica, e il suo carattere profondamente creativo, attraverso la partnership con Sónar Festival, un'avventura destinata a durare nel tempo.