nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Dove andare, mangiare e fare shopping a Barcellona

Una guida inedita alla città in occasione del Sónar Festival

Dove andare, mangiare e fare shopping a Barcellona Una guida inedita alla città in occasione del Sónar Festival

Manca sempre meno ad uno dei festival più attesi dell'estate. Il Sónar Festival ritorna infatti dal 18 al 20 luglio con un programma fittissimo di concerti e DJ set pronti ad animare la città di Barcellona fino a notte fonda: Skepta, Sheck Wes, Stormzy, Disclosure, Paul Kalkbrenner, Kaytranada, Bad Gyal, sono veramente tantissimi gli artisti da non perdere sul palco del Sónar. Mentre consultate il programma completo del festival qui, nss magazine ha preparato per voi una pratica guida ai luoghi meno conosciuti e agli spot meno frequentati della città. Se avrete ancora la forza di girare per la città fra un concerto e l'altro, questi sono i luoghi in cui andare, e non preoccupatevi, vi abbiamo anche trovato il bar dove affrontare al meglio l'hangover. 

 

To Discover 

Se non siete mai stati a Barcellona è giusto che vediate con i propri occhi la maestosità della Sagrada Familia e i suoi incredibili giochi di luce; l'originalità e la fantasia racchiuse nelle case disegnate da Gaudì, da Casa Battlò alla Pedrera; è doverosa una passeggiata sulle Ramblas con annessa capatina al mercato della Boqueria per un po' di frutta fresca. Se invece avete voglia di allontanarvi dalla folla di turisti armati di selfie stick, qui trovate qualche idea utile. 

 

Quartiere El Born  

Il quartiere conosciuto anche come La Ribera ha un passato aristocratico e un presente bohemien, e nonostante la vicinanza alla Rambla, è ancora poco frequentato e conosciuto. I turisti si avventurano tra le viuzze del Born per raggiungere il Museo Picasso - tappa obbligata per tutti gli appassionati d'arte - ma c'è da perdersi tra i suoi vicoli colorati e caratteristici. El Born è infatti il quartiere degli artisti, ospita gallerie d'arte, piccoli e grandi musei, botteghe, ed è caratterizzato soprattutto da palazzi storici che non hanno perso un briciolo del loro fascino. In questa zona si trova inoltre il Mercato di Santa Caterina: aperto nel 1848, è il mercato coperto più antico di Barcellona, alternativa autentica alla più famosa Boqueria. Dopo la recente ristrutturazione il tetto ondulato del mercato è oggi ricoperto da 325.000 piastrelle in ceramica di 60 diversi colori. Con il calar del sole El Born si anima grazie alla grande quantità di locali e bar, diventando uno dei quartieri più glam della città. 

 

Caixa Forum  

E' uno dei centri culturali più importanti della città e della Spagna, ma ciò che colpisce più di tutto è l'innovativo edificio in cui la collezione d'arte è ospitata. Situato alle falde del Montjuïc, promontorio di 173 metri a sud di Barcellona, il Caixa si trova all'interno dell'antica Fàbrica Casamarona, costruzione modernista progettata da Josep Puig i Cadafalch e recentemente ristrutturata. Le immense e luminose sale dell'ex fabbrica tessile ospitano non solo esposizioni temporanee, ma soprattutto una delle collezioni più importanti del Paese, che raccoglie opere d'arte spagnole dal Modernismo ai giorni nostri, arricchita inoltre dal lavoro di artisti di fama internazionale. Fiore all'occhiello della struttura è la Mediateca, che ha come obiettivo quello di mettere a disposizione del pubblico quanto più materale audiovisivo possibile, per comprendere e valorizzare la cultura audiovisiva contemporanea. 

 

MACBA 

E' interessante fare un salto al Museo d'Arte Contemporanea di Barcellona per due motivi - ovviamente oltre alla collezione d'arte ospitata nel museo, che raccoglie il lavoro di artisti internazionali della seconda metà del XX secolo. Innanzitutto è molto affasciante scoprire con i proprio occhi come la struttura disegnata dall'americano Richard Meier, così moderna e fresca, intersagisca e conviva al fianco degli edifici storici del quartiere El Raval in cui il museo si trova. Inoltre, grazie alla conformazione della piazza antistante al MACBA, il museo è diventato uno degli skate spot più importanti della città, vale la pena andarci anche solo per vedere (o provare) qualche trick con la tavola. 

 

To Eat & Drink

 

Bar Marsella

Secondo molti sarebbe questo il bar più antico di Barcellona, aperto ufficialmente nel 1820, nel corso degli anni frequentato dagli artisti e dagli scrittori più importanti del secolo scorso, da Mirò a Hemingway. Anche l'interno del locale sembra sospeso nel tempo: soffitti alti, mobilio in stile Francia ottocentesca, colori caldi, pareti stracolme di bottiglie d'annata ricoperte da un filo di polvere. Sono due le parole incise sugli specchi che decorano il locale: Prohibido cantar e Absenta. E se sul primo motto i proprietari non sono così intransigenti, sul secondo non si discute: se vi farete consigliare qualcosa da bere la risposta sarà sempre una e una sola: assenzio

Bar Marsella
Carrer de Sant Pau, 65, 08001

 

Bar Mut

Qui invece la parola chiave è un'altra: vermouth. Ma Bar Mut in realtà è il posto perfetto dove andare a provare delle tapas tipicamente spagnole rivisitate secondo il gusto contemporaneo. Piatti di pesce da assaggiare assolutamente. 

Bar Mut
Pau Claris n° 192 

 

Brunch & Cake 

Il posto perfetto per riprendersi dall'hangover da Sónar grazie a cupcake, sandwich, toast e bowl tutti realizzati con ingredienti naturali. Avrete bisogno di nuove energie per un'altra giornata al festival. 

 

To Shop

Sivasdescalzo

Quando si tratta di sneaker non c'è uno store meglio fornito di questo, dalle ultime release alle edizioni limitate, ai grandi classici fino alle silhouette vintage ormai introvabili. Da Sivasdescalzo trovate i maggiori brand dello sneaker world e dello streetwear, accanto a nuove label emergenti. Vale la pena farci un salto, lo store è un piacere per gli occhi. 

Sivasdescalzo
Bailén 18, Barcellona 

 

Trait Store

Una selezione unica e originale di brand streetwear, da quelli più famosi come The North Face, Carhartt WIP e Stussy, a quelli ancora poco conosciuti, come Minimum e Rains. Imperdibile anche la proposta degli accessori. 

Carrer del Parlament 28 
Barcellona, 08015 

 

Chandal Store

A due passi dal MACBA si trova uno spazio unico dove trovare fotocamere polaroid e magazine indipendenti. Il concept store nasce proprio con l'intenzione di portare a Barcellona testate e titoli difficili - a volte impossibili - da reperire: dai magazine dedicati alla moda pura, a quelli sulla fotografia, il design, la musica e l'arredamento, non resterete delusi. 

Carrer d’En Tantarantana, 16
Barcelona