nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Il grande ritorno di Prada Linea Rossa

Uno sguardo alla storia e al futuro della linea sportiva del brand milanese

Il grande ritorno di Prada Linea Rossa Uno sguardo alla storia e al futuro della linea sportiva del brand milanese

Per i tanti di noi che nutrono una profonda ammirazione per Prada, l'interruzione della linea sportiva del marchio, Linea Rossa, ridotta a una collezione prevalentemente di occhiali da sole e accessori a metà degli anni Duemila, è stato un duro colpo. Lanciata nel 1997, era la prima volta che un marchio di lusso si avventurava nel mondo dell'abbigliamento sportivo, una mossa senza precedenti e in anticipo sui tempi, se si considera l'attuale rapporto tra alta moda e streetwear. Forse troppo in anticipo, vista la decisione di interromperne la produzione a metà anni Duemila, provocando la delusione di molti, in particolare i fan più giovani. 

Per molti italiani, inoltre, Linea Rossa è entrata a far parte dell'immaginario collettivo a partire da metà anni Duemila, quando l'America Cup's è diventato l'argomento di cui tutti parlavano. L'interesse lo si deve in particolar modo a Francesco De Angelis, il carismatico capitano di origine napoletana, vestito dalla testa ai piedi con capi firmati Prada Luna Rossa: nasce così un fenomeno inarrestabile, soprattutto per i tifosi napoletani più abbienti. 

Prada Sport, come è conosciuta in inglese, era molto interessante anche per il suo legame con le sotto culture, in particolare quelle inglesi del drum&bass e garage; rappresentava inoltre una valida alternativa per i football lads stufi di indossare solo Stone Island e CP. Linea Rossa diventò la scelta vincente per questi movimenti, non solo per il design elegante dei capi e per il prezzo, più accessibile rispetto alla collezione principale del marchio italiano, ma anche da un punto di vista pratico: potevi essere sofisticato e pronto per un rave allo stesso tempo. 

Quando lo scorso febbraio Prada ha annunciato la rinascita di Linea Rossa per la FW18, l'entusiasmo nel mondo della moda era palpabile. Molti luxury brand stanno cercando di andare incontro alle richieste dei consumatori, che vogliono capi firmati e funzionali, ma in pochi riescono a farlo al livello di Prada. La nuova collezione è stata disegnata da Miuccia Prada pensando ad un pubblico più giovane, che non vede differenze tra haute couture, techwear e streetwear: una generazione di utenti Instagram che non vede l'ora di scoprire le nuove proposte del marchio. 

Ogni capo è ultra funzionale, disegnato in maniera avanguardistica, unendo i più avanzati processi industriali e scientifici alla produzione tessile contemporanea, in una sintesi perfetta tra forma e funzionalità. La collezione comprende un guardaroba intero, che spazia dall'outerwear al footwear, fino ad alcuni pezzi disegnati specificatamente per attività come sci e snowboard. E cosa sarebbe Linea Rossa senza il suo iconico stemma rosso? Il simbolo di un'identità fortissima che unisce ogni capo, creato in latex, applicato e termosaldato sui tessuti grazie ad una nuova tecnica. Predomina l'approccio minimalista, ogni capo ha una linea pulita, precisa, rigorosa e aerodinamica. La collezione è prettamente unisex, con un taglio perfetto sia per uomini che donne. 

Sono i materiali che più di tutto contraddistinguono la collezione. Dando particolare risalto alla componente tecnica, Prada ha presentato una collezione di capi hi-tech caratterizzata da tessuti realizzati con una nanotecnologia che regola la temperatura corporea, microfibra Goretex Pro resistente all'acqua, imbottiture in Primaloft per le giacche realizzate in parte con un materiale ricavato dalla grafite, mentre il nylon ultra leggero 3L è stato smaltato con una membrana sottilissima, capace di resistere ad ogni tipo di abrasione. Il classico tessuto di Prada Tela Tecnica è stato rivisitato: il nuovo Tela Tecnica Pro è ancora più impermeabile, traspirante e resistente al vento. 

Il tessuto Prada per eccellenza, il nylon, è stato reinterpretato in una nuova versione leggerissima. Ad ulteriore riprova dell'importanza assoluta della componente tecnica della collezione, tutti i capi Linea Rossi sono stati realizzati attraverso una procedura di termosaldatura e non presentano perciò cuciture di nessun tipo. Un nuovo modo di creare e percepire la moda. 

"Linea Rossa è espressione di molti elementi essenziali del DNA di Prada", ha raccontato Patrizio Bertelli, co-chief executive di Prada, in un'intervista con BoF. "La decisione di introdurre nel guardaroba di tutti i giorni materiali come il nylon, o, più in generale, dettagli e tagli appartenenti al mondo dello streetwear, rappresenta benissimo lo spirito anticonformista di Prada." 

Nel corso degli anni Prada si è affermata come un brand la cui abilità tecnica è perfettamente bilanciata dal design elegante e unico. Mentre le collezioni principali di Prada si collocano in una fascia di prezzo inaccessibile per molti, Linea Rossa, grazie ai costi minori, attirava una nuova e più giovane generazione di consumatori. Mettendo da parte la nostalgia, la decisione di Prada di introdurre nuovamente la linea è stata molto intelligente, e sarà stata sicuramente dettata dall'attuale trend che unisce streetwear, luxury e techwear. Il mercato dei Millennial e della Generazione Z continua a crescere in modo esponenziale: si prevede un futuro roseo per il brand milanese. 

L'uscita della collezione FW è prevista per questo mese. Restate su nss magazine per tutte le novità sul tanto atteso ritorno di Prada Linea Rossa.