Vedi tutti

La Milano skater

Reportage dalla giornata dedicata allo skate per le strade della città

La Milano skater
Reportage dalla giornata dedicata allo skate per le strade della città
La Milano skater Reportage dalla giornata dedicata allo skate per le strade della città

No School. No Work. No Commitment. Just Skate. 

Con queste parole, nel 2004, la IASC, l'International Association of Skateboard Companies, dava ufficialmente vita al Go Skateboarding Day, un evento annuale fissato per il 21 giugno, il giorno più lungo dell'anno. L'idea nasce dalla mente di Don Brown, membro proprio di questa associazione - impegnata nella diffusione e nella promozione di questo sport - che si rende conto che nonostante lavori in un'azienda che si occupa di skate non ha mai il tempo di salire effettivamente sulla tavola. In pochissimo tempo a questa call to action rispondono le maggiori città del Nord America, e presto anche dell'Europa. 

Flash forward a 15 anni dopo Milano si è affermata come una delle skateboarding scene più attive e interessanti d'Europa, ed è quindi naturale che il Go Skateboarding Day continui a radunare centinaia di partecipanti.
Il 21 giugno scorso l'obiettivo di Stefano Ciriello ha seguito gli skater dalla Stazione Centrale - luogo iconico della scena milanese -, fino a Piazzale Leonardo Da Vinci e Parco Lambro: un percorso che ha invaso le strade della città, rivelando ancora una volta quel legame indissolubile che lega lo skate all'architettura e all'estetica di Milano. 

Una giornata in cui lo skate torna ad essere il protagonista assoluto, puro, autentico, lontano da operazioni di marketing e campagne pubblicitarie: ecco come è andato il Go Skateboarding Day 2019 a Milano