nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Lo store-bar con la più grande collezione di luci al neon d’Europa

Si chiama God’s Own Junkyard e sta a Londra

Lo store-bar con la più grande collezione di luci al neon d’Europa Si chiama God’s Own Junkyard e sta a Londra

Nascosto nella zona est di Londra, a 10 minuti dalla stazione di Walthamstow, c’è un posto magico, un lisergico paradiso straripante di luci al neon, pezzi di scenografie cinematografiche e cianfrusaglie vintage. Si chiama God’s Own Junkyard e ad aprirlo è stato Chris Bracey, uno dei protagonisti della scena artistica londinese del secolo scorso.

La sua è una storia interessante. Nasce come graphic designer nei primi anni '70 e, a metà del decennio,  inizia a realizzate insegne per i locali a luci rosse di Soho come il famoso Raymond Revue Bar. Con il suo stile unico e provocatorio che in molti definiscono “slaze”, cioè sporco e irriverente, trasforma l'aspetto del quartiere e cattura l'immaginazione di star del rock, artisti e designer che girovagano per quelle strade. Presto ad accorgersi del suo talento arriva anche il cinema. Il primo incarico Bracey lo riceve per creare i neon per il film inglese Mona Lisa, con Michael Caine e, da lì in poi, lavora a quattro film di Batman, realizzando la segnaletica per le strade di Gotham,e collabora con registi leggendari come Tim Burton, Christopher Nolan, Stanley Kubrick per Eyes Wide Shut o Ridley Scott per il cult Bladerunner. 

Anche il mondo della moda non resta indifferente alle opere di Neon Man, come viene soprannominato l’artista, che realizza espositori per gli store di Vivienne Westwood, Stella McCartney e Alexander McQueen e nel 2005 collabora con David LaChapelle alla vetrina kitsch Vegas Supernova per Selfridges.

Bracey ha stipato tutte le sue creazioni e centinaia di altri pezzi,  vecchie insegne, oggetti di scena usati e illuminazioni per fiere e circhi collezionati nel corso degli anni all’interno del suo God’s Own Junkyard, mettendo insieme la più grande collezione di illuminazione al neon e segnaletica in Europa. Uno store-bar talmente unico e dal forte impatto visivo da essere stato scelto come sfondo di molti servizi fotografici importanti e da essere uno dei luoghi più instagrammati.

Se passate per Londra, questo posto, che ospita al suo interno anche il Rolling Scones Cafe, che serve torte, panini e bevande calde, merita una visita. Il consiglio è di curiosare e perdervi in questo mix’n match caleidoscopico di neon, palle da discoteca, statue religiose, flipper, pezzi presi da sexy shop, pub, karaoke, scenografie rock'n' roll e mille altre cose.