Zanzare, vagoni della metro dall'odore molto interessante, parti del corpo che si appiccicano a divani in pelle, muoversi seguendo la traiettoria del ventilatore di casa… Milano ad agosto può diventare veramente invivibile. Nonostante alcuni oggettivi ‘contro’, però, la città offre indubbiamente anche numerosi ‘pro’. Negli ultimi anni Milano, anche grazie a EXPO 2015, si è progressivamente affermata come capitale del design, della moda, dell’arte e dell’architettura (vedi lo splendido nuovo skyline della città), e non perde questa sua vocazione neanche nel mese di agosto. L’estate diventa quindi il momento perfetto per scoprire nuovi luoghi della città o per provare finalmente quel locale che ti ha consigliato il tuo amico, il tutto senza code infinite e giri a vuoto alla ricerca di un parcheggio. 

Piscine, cinema all’aperto, Negroni Sbagliato e poke: nss magazine ha preparato per voi un’imperdibile guida per godersi al meglio la Milano d’agosto. Scopritela qui.

 

During the day  

Il caldo può farsi veramente insopportabile ma Milano offre delle ottime soluzioni anche per questo. I Bagni Misteriosi, ex centro balneare Caimi, sono al momento la piscina più amata della città: adiacente al Teatro Franco Parenti e risultato di un lungo processo di riqualificazione, la struttura ospita anche un orto e una biblioteca, e organizza inoltre eventi ed aperitivi a bordo piscina. Se invece volete rilassarvi nella classica piscina milanese dovete assolutamente visitare Il Lido, centro sportivo fondato nel 1932 che oltre ad una grande piscina dalla forma irregolare ospita anche campi da tennis, calcio e beach volley. Vi sembrerà di stare al mare. Per chi invece preferisce scoprire luoghi della città mai visitati prima, la scelta non può che ricadere sul Cimitero Monumentale. Costruito nel 1864, oltre ad essere un magnifico edificio dallo stile eclettico, con richiami allo stile bizantino, bizantino gotico e romano, ospita alcuni degli esponenti più importanti della storia italiana, da Alessandro Manzoni a Salvatore Quasimodo. (Se alla fine della visita vi dovesse venire un certo languorino, dovete assolutamente fare tappa da Mimì Gourmet, chiosco che prepara dell’ottimo pesce crudo ad un prezzo altrettanto ottimo). Gli amanti dell’architettura e del design non rimarranno delusi visitando la Villa Necchi Campiglio, gioiello architettonico degli anni 30 immerso in un ampio giardino privato con piscina e campi da tennis.

Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 1
Bagni Misteriosi
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 14
Villa Necchi Campiglio
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 10
Villa Necchi Campiglio

Mostre e gallerie

Se la temperatura non supera i 40 gradi e girare per la città diventa fattibile, ci sono tantissime mostre e gallerie da visitare a Milano. La Fondazione Prada meriterebbe una visita anche solo per ammirarne la struttura e mangiarsi una fetta di torta al magnifico Bar Luce progettato da Wes Anderson, ma in realtà organizza mostre d’arte contemporanea avanguardistiche e innovative. Fino al 24 settembre l’artista tedesco John Bock trasforma lo spazio del Podium in un ambiente allestito con oggetti di uso quotidiano, materiali trovati e di scarto, mobili e altri elementi, disposti a formare universi assurdi o illogici. Dopo aver preso un caffè nel cortile interno e dopo aver fatto un giro tra i capi dei designer più innovativi a 10 Corso Como, salendo al piano di sopra ci si imbatte nella luminosissima Galleria Carla Sozzani. Da sempre spazio dedicato all’arte, alla fotografia, al design e all’architettura, questa estate racconta l’incontro tra Salvador Dalì e il fotografo svizzero Jean Clemmer. In zona Parco Sempione, all’interno di un edificio degli inizi del Novecento, si trova la Galleria Kaufmann Repetto, in cui l’elemento principale è una Project Room dedicata alle opere e alle sperimentazioni di giovani artisti esordienti, per farvi sentire al centro dell’opera d’arte. Se volete rimanere in zona, all’interno di Parco Sempione si trova la famosissima Torre Branca progettata da Gio Ponti, un capolavoro architettonico che dai suoi 108 metri di altezza vi permetterà di godervi una vista unica sulla città. Astenersi chi soffre di vertigini.

Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 8
Fondazione Prada
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 7
Fondazione Prada
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 0
Galleria Kaufmann Repetto

 

Aperitivo

Tolto il costume da bagno e postata su Instagram una foto della città acchiappa likes, è arrivato il momento di bere qualcosa di fresco prima di cena. Mettere piede al Bar Basso di Milano vuol dire fare un tuffo nel passato: dal 1947 questo locale offre cocktail freschi e shakerati, oltre ad aver inventato l’iconico Negroni Sbagliato, da sorseggiare rigorosamente sui tavolini all’aperto. All’interno della Villa Reale che ospita il GAM, si trova il bistro LùBar: food and drinks in una location sofisticata e curatissima, tra divani bianchi e giungla interna. Nello spazio della Rotonda della Besana, si possono sorseggiare drink vintage come il Famedio comodamente seduti in giardino. The Doping Club, all’interno del Yard Hotel in Darsena, è un ambiente finemente arredato, a metà strada tra un set di un film e un club dandy, che ha fatto della mixologia il suo punto di forza. Per bersi un bianco in un cortile inondato dal glicine dovete fare un salto al Circolo Combattenti e Reduci, un bar semplice, quasi nostalgico, appartenente alla vecchia Milano.

Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 3
Bar Basso
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 16
LùBar

 

Food

Milano sembra avere un’ossessione particolare per le fabbriche abbandonate da rinnovare e trasformare in ristoranti trendy. Buon cibo, musica live, grandi tavolate per stringere nuove amicizie. Questa è la filosofia alla base del ristorante Spirit de Milan, che nella cornice di uno fabbrica rinnovata, appunto, propone piatti tipicamente milanesi, preparati con cura e ingredienti selezionati. Cascina Cuccagna, a due passi da Porta Romana, è un progetto che all’interno di una cascina settecentesca recuperata si propone come luogo di incontro e aggregazione. La cucina del suo ristorante Un Posto a Milano sposa appieno la filosofia del kilometro zero, selezionando ingredienti e materie prime da piccole e medie aziende agricole della zona, e proponendo piatti tipici della tradizione italiana rivisitati. Il ristorante Hoppy Fish vuole ribaltare la concezione per cui il pesce è riservato solo per cene ed occasioni speciali. La cucina si ispira allo street seafood nordico e anglosassone, che viene adattato e contaminato dal gusto mediterraneo, il tutto accompagnato da birre speciali, in un connubio insolito ma perfetto. L’ultima tendenza food a Milano è sicuramente il poke, che potrete gustarvi in ben tre diversi ristoranti I Love Poke, sparsi tra Duomo, Tortona e la Stazione Centrale. Questo trend arriva direttamente dalle Hawaii: cubetti di pesce fresco crudo con insalata o riso conditi con soya o altri ingredienti come la frutta esotica, un mix nuovo e freschissimo. E per continuare su questa ondata salutista c’è l’Oasi del Fresco in Piazza Po, chiosco-fruttivendolo di Franco che da più di venti anni durante la bella stagione rinfresca i clienti con delle enormi fette di anguria da gustare sotto un gazebo stile sagra di paese.

Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 15
Spirit de Milan
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 4
Cascina Cuccagna
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 9
Hoppy Fish
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 13
Poke

 

Rooftop

Lo skyline contemporaneo ed elegante della città merita di essere ammirato dalla giusta prospettiva: le terrazze e i tetti sono il luogo ideale per trascorrere una calda serata milanese sorseggiando un drink fresco. Ceresio 7 Pools&Restaurant è il rooftop più esclusivo e raffinato di Milano: una grande piscina si trova al centro della terrazza, arredata con gusto e design contemporaneo, davanti al nuovo profilo della città di Porta Nuova. Il nuovissimo edificio recentemente inaugurato all’interno della Fondazione Prada, la Torre, ospita al sesto e al settimo piano un ristorante, e soprattutto, è caratterizzato da una terrazza esterna che si affaccia sulla città. Un mix perfetto di arte, design e spirito Milanese. A due passi da Piazza San Babila, all’ultimo piano del Brian&Barry building, si trova la Terrazza12, lounge bar internazionale che offre una vista a 360 gradi sulla città, dalla Madonnina ai grattacieli più innovativi. Al settimo piano dell’Excelsior Hotel Gallia di Milano, alla Terrazza Gallia, la vista è spettacolare: l’architettura classica della Stazione Centrale è in contrasto, ma allo stesso tempo in armonia, con i palazzi in vetro del quartiere degli affari  milanese. Un’immagine che racchiude perfettamente l’essenza stessa della città, caratterizzata da un ricco e glorioso passato e affacciata allo stesso tempo ad un domani futuristico.

Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 5
Ceresio 7 Pools&Restaurant
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 11
Terrazza12
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 12
Terrazza Gallia

 

By Night

Come durante tutti i weekend dell’anno, vi arriverà il fatidico messaggio su Whatsapp “Stasera che si fa?” e ancora una volta dovrete dire addio al vostro caro Netflix e uscire di casa. Questa volta potreste anche divertirvi però. Se avete voglia di rivedere un vecchio film in una cornice particolare e milanese al 100%, luogo perfetto in cui portare la vostra nuova fiamma tra l’altro, la Highline Galleria, situata sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele, da nuovo significato al concetto di cinema all’aperto. La Balera dell'Ortica è il rimedio perfetto alla noia estiva e un’alternativa interessante alla classica discoteca: su una pista da ballo illuminata da decine di lucine, si ballano liscio e boogie-woogie. Dimenticatevi la trap. Serate techno, anni Novanta, hip-hop, concerti (Chet Faker, Ghemon), eventi a base di anguria e spritz: il Circolo Magnolia diventerà la vostra meta preferita delle notti estive. All’ex Ansaldo Base nasce uno speciale stabilimento estivo: tutte le sere della settimana una serata diversa, tra slam poetry, dj set, proiezioni di film horror, presentazioni di libri e indie karaoke. Ce n’è per tutti i gusti. Il Bar Picchio, infine, in via Melzo, è il tipico bar milanese (pavimento in ceramica, biliardo, telefono pubblico, insegne di superalcolici e tabacchi compresi) che offre drink a prezzi stracciatissimi, oltre all'incontro con personaggi da bar che vi racconteranno delle storie incredibili. Il binge watching dovrà aspettare. 

Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 2
Highline Galleria
Guida alla Milano d'agosto  Come sopravvivere a Milano nel mese più caldo dell'anno  | Image 6
Ex Ansaldo Base