Instagram è il migliore amico di blogger e celebrities?

Certamente lo si può considerare un mezzo per incrementare considerevolmente il loro saldo bancario.

Cercare di fare soldi col social più amato degli ultimi anni è una specie di ossessione, stando a guardare il continuo spuntare di tutorial che svelano presunti segreti che vi faranno diventare ricchi a suon di post, ma chi riesce davvero nel miracolo?

Ce lo dice il pianificatore di social media automatizzato Hopper HQ che ha appena svelato le cifre pazzesche sborsate per un post di Kylie Jenner & Co. 

Quanto vale un post Instagram delle star La più pagata riesce a guadagnare un milione di dollari con un singolo post | Image 0
La minore del clan Kardashian-Jenner è la celebrità che più guadagna per una singola pubblicazione su Instagram, con un post che può essere pagato un milione di dollari. Dopo di lei arrivano la cantante Selena Gomez ($800,000 USD) e Cristiano Ronaldo ($750,000 USD), mentre la povera Kim si deve accontentare del quarto posto in classifica e di $720,000 USD.

Michael Heller, CEO della società di marketing digitale Talent Resources (società che ha lavorato diverse volte con la famiglia più famosa d’America) ha dichiarato a US Weekly che alcune società sono disposte a pagare fino a $ 500.000 per avere accesso ai milioni di follower di Kim Kardashian, mentre le sorelle Khloé e Kourtney possono guadagnare fino a $ 250.000 a post. 

I post sui social media ora costituiscono una parte significativa della ricchezza delle Kardashian, secondo l’uomo, circa il 25% del loro reddito totale. Ogni prodotto che sostengono, dai frullati per la perdita di peso ai marchi fashion, si esauriscono immediatamente, garantendo un sicuro ritorno del capitale investito su di loro.

Il segreto per convincere i follower all’acquisto? La parola d’ordine è credibilità, perché, a quanto pare, funziona essere fedeli a una certa “linea editoriale”, scegliendo di sponsorizzare solo progetti e prodotti che piacciono, che facciano parte del mondo di chi li posta. Così la cosa ha perfettamente senso se Kim, Bella, Kendall o blogger prestano i loro spazio social (ovviamente oltre ai loro progetti personali) a beauty, marchi fashion, resort, auto di lusso o, allo stesso modo, Cristiano Ronaldo, David Beckham, Lionel Messi e altri sportivi spendono volto e didascalie per colossi sportswear con adidas e Nike, per orologi di lusso, valigie, palestre e charity.

Sono tutti influencer, che, grazie ad un oceano di persone che li seguono in rete, offrono a chi li ingaggia per una sponsorizzazione un bacino enorme di potenziali compratori disposti a credere loro e ad imitarli.

Il loro strapotere è destinano a durare? La società di ricerche di mercato Mediakix stima che entro il 2019 solo su Instagram l’influencer marketing possa sfondare il traguardo di 2,3 miliardi di dollari, raddoppiando in 24 mesi il miliardo di dollari previsto per quest’anno.