Vedi tutti

Kim Jones, Virgil Abloh e la storia dietro il trend calcio-moda

Come e perché il mondo dell'alta moda e dello streetwear si sia messo a giocare a calcio

Kim Jones, Virgil Abloh e la storia dietro il trend calcio-moda Come e perché il mondo dell'alta moda e dello streetwear si sia messo a giocare a calcio

Nel caso non l’aveste notato, man mano che l’appuntamento con la Coppa del Mondo 2018 si avvicina, anche le novità relative al rapporto calcio-moda sono sempre più numerose. Abbiamo visto la collezione “Football, Mon Amour” di Nike e Off-White, la clamorosa maglietta hype della Nigeria - una delle più belle del Mondiale, capace di infrangere record ancor prima di essere messa in vendita - e ora anche Kim Jones ha annunciato la sua collezione insieme a Nike in vista della World Cup in Russia. Ma facciamo un passo indietro, a quando Jones aveva appena lasciato il suo posto a Louis Vuitton - era febbraio - e stava cercando di decidere il suo futuro, mentre dall’altra parte del mondo Virgil Abloh stava ricevendo un messaggio che gli avrebbe rivoluzionato la vita.

 

Londra

Quando si sono incontrati alla Fashion Week di Londra, i due protagonisti ignoravano i rispettivi eventi, nonostante fossero destinati a diventare i più grandi cambiamenti del fashion system nel 2018, con Abloh approdato da Louis Vuitton e Kim Jones nominato artistic director di Dior Homme. I due si trovavano a Londra per ragioni differenti, accompagnati da alcuni dei più importanti nomi del calcio internazionale. Sono lì per parlare delle rispettive collezioni football-inspired realizzate con Nike, che sarebbero state rilasciate da lì a qualche mese, all’incirca in concomitanza con la release delle loro prime collezioni per LV e Dior. Alta moda, streetwear e calcio, mondi diversi che possono allinearsi se due nomi grossi della moda decidono di creare. Sulla carta dovrebbero essere mondi opposti, ma come questi mesi hanno dimostrato sono invece inspiegabilmente legati, portando nomi come Kim Jones e Virgil Abloh a destreggiarsi tra alta moda, cultura street e ora persino calcio.

 

High Fashion going street

Una dinamica che è in realtà completamente naturale, in un mondo in cui tutte le gerarchie del fashion system stanno lentamente scomparendo. Lo streetwear si sta trasformando in alta moda, che a sua volta assume l’essenza della cultura street. In tutto questo, il calcio sta diventando una forma legittima di espressione nella moda. Questo dimostra quanto essa si trovi in ogni aspetto della società, ciò che prima era espressione esclusiva della società elitaria è diventato qualcosa di molto più ampio. Oggi le star dell’hip-hop sono le personalità più influenti in fatto di trend e molto presto ciò che è accaduto con il calcio potrebbe accadere anche con altri sport apparentemente meno legati al mondo della moda.

Ovviamente, nel calcio ci sono stati anticonformisti come David Beckham, Cristiano Ronaldo e più recentemente Paul Pogba, ma i cambiamenti a cui abbiamo assistito non riguardano tanto i giocatori che si vestono meglio, quanto l’evoluzione e il miglioramento dell’abbigliamento calcistico di per sé. Tanti appassionati di moda indossano per la prima volta una maglietta da calcio e ne sono entusiasti! Sicuramente aiuta anche il fatto che la maggior parte delle città del calcio e della moda siano nel Sud Europa, dove il clima estivo rende l’abbigliamento sportivo ideal per le lunghe e calde giornate estive. Ma perché non dovremmo vestirci bene e sentirci bene allo stesso tempo?

 

Fashion football

Negli ultimi mesi si percepiva una grande voglia di avere sportswear più cool e infatti stiamo vedendo sempre più designer contemporanei collaborare a collezioni sportive con grandi brand come Nike e adidas. Calcio fashionable e bello esteticamente. Recentemente a Milano, durante l’evento Brothers of the World alla Design Week, si è tenuta una settimana di workshop per realizzare la propria maglietta da calcio con alcuni dei nomi più caldi della moda. Matthew M. Williams di Alyx, Heron Preston e Maria ke Fisherman hanno partecipato ai workshop, tutti incentrati su come disegnare una maglietta da calcio cool, e tutti strapieni.

 

Il futuro

In occasione delle partite di calcio giocate durante l’evento, alcuni dei brand e store più hot di Milano, come Slam Jam, Off-White e One Block Down, hanno disegnato le proprie jersey, che sono rapidamente diventate degli item fashion di grande successo. Anche la presenza del rapper Sfera Ebbasta, che ha disegnato la sua maglia da calcio, ha contribuito a portare il mondo del football e quello dell’hip-hop ancora più vicini. Per puro caso, alla fine della partita giocata da nss sports, mi sono ritrovato in macchina con i responsabili italiani di Nike Football e Nike Plus, che mi hanno confermato quanto lo Swoosh sia incredibilmente focused sul calcio e sul relativo abbigliamento.

Nel mondo della moda, dello sport e del calcio, l’apparel sta fornendo una nuova tela bianca per esprimersi e aspettatevi di veder arrivare nuove forme di arte e design dalle menti dei creators. Si tratta di un’eccitazione sentita e condivisa sia dagli appassionati di moda che di calcio, con linee di demarcazione tra i due mondi che diventeranno sempre meno percepibili e sempre più intrecciate in un’espressione di abbigliamento e design di alta qualità.

Restate sintonizzati su nssmag e nss sports per tutte le notizie di moda e calcio.