Questo non è un buon periodo per Nike.

Il colosso sportswear è al centro di una serie di licenziamenti ed allontanamenti volontari, conseguenze di comportamenti non idonei sul posto di lavoro “che non riflettono i nostri valori fondamentali di inclusività, rispetto ed empowerment”.

Dopo Trevor Edwards, presidente del marchio Nike, e Jayme Martin, vice presidente e general manager per le categorie globali, l’abbandono di Tiffany Beers e la separazione di Ken Link per passare ad adidas, tocca ora al direttore marketing di Converse lasciare l’azienda.

Julien Cahn, infatti, ha deciso di andare a lavorare da Supreme, punto fisso della scena streetwear per oltre un decennio. L’uomo è famoso per aver fondato l'influente agenzia di comunicazione parigina, La MJC nel 2001, al fianco di Michael Dupouy. Dopo essere stato senior marketing director di Nike, era andato a lavorare al marchio Converse nel 2016.

Il suo ruolo di CMO, come appena annunciato, verrà occupato da Sophie Bambuck.

Pare che in 35 giorni ben 9 impiegati con ruoli dirigenziali abbiano abbandonato Nike, la situazione si rifletterà anche sul lato creativo?

 

Il direttore marketing di Converse lascia l’azienda Nike per Supreme  Julien Cahn è solo l’ultimo di 9 impiegati con ruoli dirigenziali che hanno abbandonato Nike nel giro di 35 giorni | Image 0