nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Villa RA by MORQ

L’esempio di come architettura e paesaggio possano fondersi in maniera armonica

Villa RA by MORQ  L’esempio di come architettura e paesaggio possano fondersi in maniera armonica

Nel 2001 tre architetti romani, Matteo Monteduro, Emiliano Roia, Andrea Quagliola, fondano MORQ. Lo studio, che ha una sede a Roma e  l’altra a Perth, in Australia, si basa su una precisa idea di design:

“Elementi fondamentali del nostro modo di progettare: lo spazio vissuto, lo spazio fisico fatto di materia e luce, e, come loro sintesi, il background, “fondale” scenografico quotidiano in cui le persone sono protagoniste. Uno dei nostri punti di forza, anche nei lavori all’estero, è lo studio sui materiali, con la nostra sensibilità che affonda le radici a Roma: i cui esterni, per noi, sono come degli interni. Lo stile e le idee che ci caratterizzano sono calate, di volta in volta, nella realtà in cui viene realizzato il progetto: dal territorio calabrese, affacciato sul Mediteranno, ad un sobborgo dell’Australia occidentale”.

Perfetto esempio di questa filosofia è Villa RA. La casa si trova a Squillace, in Calabria, in un territorio rurale, con le montagne dell’Aspromonte a ovest e il mare a sud. Concepito come ritiro estivo, il progetto è saldamente radicato nel paesaggio mediterraneo, fino quasi a perdersi in esso, soprattutto grazie al Cocciopesto, una tipologia di intonaco cromaticamente simile al terreno, ottenuta attraverso rigorose campionature e prove.Il materiale ricopre egualmente interno ed esterno, regalando un’estrema omogeneità al volume solido della struttura. 

La casa si articola in modo graduale verso il mare, aprendo sempre più spazi e moltiplicando gli affacci. Avvicinandosi alla casa dal lato nord-ovest, il suo aspetto è piuttosto chiuso, sigillato da una spessa muratura che mitiga il passaggio delle giornate calde e delle notti fresche. All’interno un patio d'ingresso conduce alla zona giorno principale, alla cucina, al soggiorno ed infine alla zona notte. Tornando all’esterno, i dintorni di Villa RA si sviluppano attorno a massi granitici e agli alberi di quercia, a cui si aggiungono una macchia di piante autoctone, rosmarino, erba selvatica e fico d’India.