1983. Un giovane uomo in visita a Milano rimane affascinato dal senso del comunità dei bar italiani, torna negli Stati Uniti e fonda un impero.

È più o meno la storia di Howard Schultz, amministratore delegato di Starbucks, che, per sbarcare con la sua azienda nel paese che ha dato il via alla sua fortuna, ci ha messo circa 20 anni.

Un lungo periodo durante il quale ha collezionato circa 29 mila store in tutto il mondo con 100 milioni di clienti alla settimana ed ha pensato a come conquistare il mercato di un paese in cui il caffè è quasi un’istituzione sacra.

Ora Schultz deve aver trovato una soluzione perché ha, finalmente, annunciato, durante il Seeds & Chips (fiera dedicata all’innovazione in campo agroalimentare), che Starbucks aprirà per la prima volta in Italia, a Milano, il prossimo settembre.

Il nuovo locale nell’ex palazzo delle Poste di Piazza Cordusio sarà il più grande d’Europa: 2.400 metri quadrati dove i clienti non solo potranno socializzare, rilassarsi e gustare la loro bevanda in un salotto accogliente, ma potranno anche vedere come una fava venga trasformata in caffè, grazie alla presenza di una torrefazione interna.

Non vedete l’ora di ordinare il vostro frappuccino?

 

Ecco quando Starbucks aprirà a Milano  Sarà lo store del caffè più grande d’Europa | Image 0
Ecco quando Starbucks aprirà a Milano  Sarà lo store del caffè più grande d’Europa | Image 1