Dopo avervi raccontato la storia completa di A$AP Rocky, headliner dell'edizione di quest'anno di Sonar Festival, abbiamo deciso ora di portarvi in un viaggio attraverso i suoi 10 video più belli. Siamo partiti dagli esordi, quando A$AP era ancora sconosciuto, per poi passare alla sua ascesa con l'A$AP Mob, fino al ruolo di primo piano che ha ormai assunto nell'industria musicale. Come ogni visionario, A$AP ha saputo prendere il meglio dal passato per trasformarlo in qualcosa di assolutamente inedito, regalando una nuova estetica hip-hop alle prossime generazioni. Il suo stile e la sua musica hanno cambiato per sempre il mondo del rap e quello della moda. 

Abbiamo selezionato qui i 10 migliori video di A$AP Rocky in ordine cronologico. Long live A$AP!

"Peso" - 2011

Diretto da Abteen Bagheri, viene considerato da molti il video d'esordio di A$AP. Il beat prodotto da Clams Casino si è imposto immediatamente come uno suono troppo interessante per essere ignorato, insieme al talento per il rap e al fascino di A$AP. Nonostante fosse più particolare e introverso di come lo conosciamo oggi, il video ci ricorda che è nata una stella. 

 

"F**kin Problems" - 2012

La vera prima hit di A$AP vedeva la partecipazione di due ospiti d'eccezione, Drake, anche produttore del brano, e Kendrick Lamar. Il brano, caratterizzato dal sample di "Shimmy Shimmy Ya" del Wu-Tang Clan, ha regalato a Rocky la sua prima nomination ai Grammy. Ancora doveva nascere la distintiva estetica di A$AP, ma i presupposti c'erano già tutti. 

 

"Goldie" - 2012

Il singolo dell'album di debutto Long. Live. A$AP, qui l'estetica e la visione di Rocky iniziano a prendere forma. L'utilizzo di molti fashion brand contemporanei e una produzione minimal ma efficace distinguono immediatamente l'artista dagli stereotipi classici dell'hip-hop.  

 

"Long Live A$AP" - 2012

A partire da Goldie inizia a prendere forma uno stile visuale più artistico e particolare, che diventerà il marchio di fabbrica delle produzioni di A$AP. Non mancano neppure qui marchi super hype, tra cui Hood By Air, che Rocky interpreta in modo fresco e innovativo. 

 

"Angels" -  2013

Un classico di A$AP, accompagnato qui dall'A$AP Mob al completo, in un viaggio attraverso New York che ci riporta alle origini di Rocky. La base profondamente cloud rap creata da Jim Jonsin e Rico Love prende vita in questi fotogrammi girati ad Harlem. Partendo dalla lezione del Wu-Tang Clan, A$AP Mob era pronto a riscrivere le regole del rap. 

 

"Fashion Killa" - 2013

Un video che segna una svolta per A$AP, che si avventura in un territorio più pop, sia dal punto di vista musicale che visuale. Ci sono qui i primi indizi di quella sintesi unica tra rap e pop che farà poi la sua fortuna. Fashion Killa, prodotta da Hector Delgado, è una canzone molto leggera, accentuata dalla presenza della regina del pop in persona, Rihanna. Tra giudizi e pareri contrastanti, questa canzone e questo video hanno senza dubbio permesso ad A$AP di raggiungere un'ulteriore fetta di pubblico. 

 

"Multiply" - 2014

Dopo la leggerezza di Fashion Killa A$AP ritorna in un universo più oscuro e misterioso. Diretto da A$AP stesso e Shomi Patwary, il video è l'esempio più lampante dello stile di Rocky, che unisce malavita, moda ed immagini psichedeliche. Il video è diventato famoso anche per le citazioni che A$AP fa di Balmain e Maison Martin Margiela, mentre rinnega completamente e parla male di Shayne Oliver, designer di Hood by Air, a cui era precedentemente molto legato, e con cui aveva dato vita ad una sorta di uniforme copiata in tutto il mondo. In qualche modo un'anticipazione del declino a cui il brand è poi andato incontro. 

 

"LSD" - 2015

Si entra qui in un universo psichedelico e allucinato, risultato del reale uso che A$AP ha fatto di droghe e sostanze allucinogene. L'obiettivo del video è proprio quello di raccontare cosa si provi sotto l'effetto di queste sostanze. Girato nelle vie al neon di Tokyo, il visual è anche un omaggio all'iconico film di Gaspar Noé "Enter the Void". 

 

"Lord Pretty Flacko Jodye 2" - 2015

Un mix tra la sua precedente estetica e il suo nuovo stile psichedelico. Il video per il primo singolo del suo secondo album At. Long. Last. ASAP, è stato diretto dallo stesso Rocky insieme a Dexter Navy, e si propone come un omaggio all'amico e mentore A$AP Yams, morto tragicamente poco prima dell'uscita dell'album. 

 

"Praise the Lord" - 2018

La vera hit del suo ultimo album, Testing, realizzata in collaborazione con il re inglese del grime, Skepta, è accompagnata da un video senza precedenti. Il visual unisce infatti fotogrammi che raccontano il passato e il presente dei due rapper nelle loro rispettive città, New York e Londra. 

 

A$AP Rocky si esibirà al Sónar festival che si terrà dal 18 al 20 luglio. Qui tutte le info sui biglietti.