Vedi tutti

L’hotel a picco sul mare scavato nelle rocce di Santorini

Saint Hotel è un lussuoso paradiso dove rilassarsi e godere la bellezza delle isole greche

L’hotel a picco sul mare scavato nelle rocce di Santorini Saint Hotel è un lussuoso paradiso dove rilassarsi e godere la bellezza delle isole greche

Oia, con le sue chiese dalle cupole blu, i vicoli tortuosi e le case bianche che sembrano sospese nel tempo, è il villaggio più bello di Santorini. Qui, in cima alle rocce vulcaniche della Caldera, sorge il Saint Hotel

Lo studio Kapsimalis Architects ha convertito una vecchia residenza in stile cubista e le grotte sotterranee dell’isola greca, un tempo usate come aree di stoccaggio, fienili o cantine, in un complesso alberghiero composto da sedici camere, una piccola reception, un ristorante, un'area piscina comune e un centro benessere. 

L'hotel, che si trova su un terreno in pendenza, si sviluppa su sei livelli. Le sue forme geometriche scorrono lungo il pendio verso il mare, seguendo i contorni del terreno, con un intreccio disordinato di scale e passaggi tra case di pietra minimali che ricorda la planimetria surreale di Oia. Si accede alla struttura partendo dal livello più alto, per poi scendere gradualmente con il degradare del terreno. Al piano superiore si trovano la reception e un'area salotto all'aperto. Una scala esterna che taglia il centro del complesso simulando la crepa di un edificio conduce prima alle camere con i loro cortili dotati di piscine private e, infine, al livello più basso. Qui troviamo un ristorante, l'area della piscina a sfioro, la reception del centro benessere, una piccola palestra, sale massaggi, hammam, cabine sauna, w/c, aree di deposito e uno spazio relax privato sul bordo della scogliera.

Le tante terrazze e le piscine affacciate sul mare che regalano una vista mozzafiato sul vulcano in lontananza e sul paesaggio circostante sono sicuramente uno degli elementi più suggestivi del Saint Hotel. 

Gli interni scombinano ispirazioni provenienti dall'architettura tradizionale greca con dettagli delle città cosmopolite del sud del Mediterraneo. Il bianco, spezzato da accenni di oro e verde, domina su ogni superficie, mettendo in risalto i soffitti curvi delle camere e, soprattutto, l'azzurro profondo del cielo e mare.