Piccole pennallate, rapidi gesti, brevi, intensi ma ricchi di colore come un dolce innamoramento giovanile. Una delle più belle storie raccontate al cinema negli ultimi tempi porta il titolo di Chiamami con il tuo nome, Oliver ed Elio, due giovani alla scoperta di un sentimento, ma soprattutto di se stessi attraverso la fusione dell'uno con l'altro. Un giovane profilo Instagram, @cmbynmonet, rende omaggio a tutto questo utilizzando come filtro niente meno che il tocco di uno dei pittori più amati della storia dell'arte: Monet. Brevi frame del film vengono avvolti da paesaggi di mille fiori e colori. 

Siete curiosi? Scoprite con noi Call Me by Monet.

 

#1 Parlaci di @cmbynmonet? Da dove nasce questo progetto? 

Call Me by Monet è un progetto che è più una passione e che ho iniziato a fine gennaio. È un progetto che nasce dal mio amore per il romanzo e il film. Ho trovato tutto ciò che lo riguarda incredibilmente bello, dalla fotografia alla storia. Io e la mia amica Anne Santos gestiamo gli account (sia su Twitter che su Instagram). Modifico io tutte le foto e lei mi aiuta per a scegliere le migliori, quando pubblicarle e altre cose del genere; è la social media manager del progetto mentre io mi occupo della creazione dei contenuti.

Un post condiviso da Call Me by Monet (@cmbynmonet) in data:

#2 Perché Call Me By Your Name? Che cosa lo rende speciale rispetto agli altri film che trattano tematiche simili, questo amore folle ma al tempo spesso spensierato? Che cosa significa per voi?

Ho scelto Call Me By Your Name perché sono stata completamente conquistata dalla storia. Quando ho finito di leggere il libro, ho sentito il bisogno di leggerlo di nuovo - ancora e ancora - e ogni volta che lo rileggevo venivo sopraffatta da moltissime sensazioni e mi sentivo sempre più connessa con quell’amore che Elio e Oliver provano l’uno verso l’altro. Ogni volta percepivo la bellezza e la sofferenza del primo amore e quando ho visto il film sono andata in estasi per il poter vedere la storia scorrermi davanti agli occhi. È semplicemente bellissimo.
Credo che la cosa che lo rende speciale sia il modo in cui i protagonisti siano aperti verso i loro sentimenti a prescindere dal loro genere. A differenza di molti altri film che parlano di amori giovanili tra persone dello stesso sesso, sia nel film che nel libro la questione non è mai stata trattata come un problema. L’amore viene visto e raccontato semplicemente per quello che è, amore e nient’altro. Per me, questo significa che tutti meritiamo di amare e di essere amati a prescindere da ciò che si è.

Un post condiviso da Call Me by Monet (@cmbynmonet) in data:

#3 In che modo Monet, con le sue veloci e potenti pennellate, è collegato alla storia di Elio e Oliver? 

Il tutto nasce dal capitolo chiamato “Monet’s Berm”, che rappresenta il luogo in cui Monet era solito dipingere nonché il posto preferito di Elio. Me lo sono sempre immaginata circondata da rigogliosi alberi verdi come quelli che si vedono nei quadri di Monet ma poi, quando ho visto il film, ho realizzato quanto fosse simile il set del film al luogo rappresentato nei dipinti. È in quel momento che ho iniziato a fare esperimenti con gli still del film e i suoi quadri.

 

Un post condiviso da Call Me by Monet (@cmbynmonet) in data:

#4 Vi aspettavate tutto questo successo? Avete conquistato oltre 30 mila follower su Instagram in un lasso di tempo molto breve, attirando sul vostro progetto l’attenzione di moltissime persone…quale pensate sia il motivo di tutto questo successo?

Io non me l’aspettavo per nulla!
Era semplicemente un qualcosa che facevo per esprimere il mio amore per il film e sono rimasta sorpresa da quante persone vi si siano appassionate. Credo che il successo derivi dal fatto che molti, esattamente come me, hanno notato le similitudine tra la fotografia e l’ambientazione del film e i quadri di Monet.
Inoltre, chi non ama un capolavoro dentro un altro capolavoro?

 

#5 Pensate di replicare questo format con altri artisti e altri film?

Ora come ora, non ho in progetto di creare qualcosa di simile. Quello che farò è continuare questo progetto fino a quando non uscirà il sequel. 

Un post condiviso da Call Me by Monet (@cmbynmonet) in data:

#6 Domanda d'obbligo: qual è il tuo commento sul mancato Oscar?

Se devo essere onesta, sono stata devastata quando Timothée Chalamet non ha vinto come Miglior Attore e Mystery of Love come Miglior Canzone Originale. Facevo davvero il tifo per loro, Timothée ha fatto davvero un gran lavoro nell’interpretare Elio mentre per quanto riguarda Mystery of Love, credo sia una canzone meravigliosa che si sposa alla perfezione con il film… ho i brividi ogni volta che la sento! Sono comunque contenta che James Avory abbia vinto per la Miglior Sceneggiatura Non Originale, se lo meritava!