Vedi tutti

I must have dell'estate secondo i retailer di Bologna

Abbiamo chiesto agli store più importanti della città quali sono le tendenze per la stagione calda

I must have dell'estate secondo i retailer di Bologna  Abbiamo chiesto agli store più importanti della città quali sono le tendenze per la stagione calda

Quando si parla di moda e in particolare della scena streetwear, viene in automatico pensare a Milano, la vera capitale italiana dell'industria, dalla presenza di diverse correnti stilistiche provenienti da tutta Europa e non solo. Milano, però, non è l’unica città che propone valide alternative in materia di trend da scoprire e di brand da conoscere. In questo scenario infatti, c'è un'altra città che si è progressivamente affermata nella scena streetwear italiana: Bologna.

Questa città, a differenza della prima, non si preoccupa di proporre un trend preciso o di rispettare regole in merito allo stile da seguire. La moda a Bologna viene vista come un semplice e creativo mezzo di espressione da vivere in modo libero e in assenza di freni inibitori. La realtà bolognese è suddivisa in molteplici categorie di tendenze, dettate anche dai luoghi frequentati dai giovani. Questa città prettamente universitaria propone un melting pot di stili contraddistinti dalle differenti personalità che vivono in questo scenario. Forte è l’influenza degli studenti Erasmus, come ad esempio quelli provenienti dal Medio Oriente che prediligono capi più eleganti, o quelli americani che hanno una concezione di moda molto casual e all’insegna della comodità. Negli ultimi anni si sta facendo sempre più importante la moda skater, realtà che fonde sia il mondo dello streetwear che quello dell’high-performance.
Lo streetwear in particolare è diventato parte integrante dello stile che contraddistingue la città, in particolare modo per i giovani che, dopo il boom di brand come Supreme o Bape, hanno iniziato a seguire assiduamente ogni drop. Anche il fenomeno del reselling si sta facendo sempre più spazio nella comunità, dove troviamo negozi come Base12 che danno ai ragazzi la possibilità di acquistare capi ricercati o limitati ad un prezzo, però, superiore a quello di retail. Quella che era iniziata come un semplice trend è diventato ora una vera e propria passione che coinvolge tutto il pubblico bolognese, che prende la moda seriamente quasi quanto i trend setter di Milano. 

Non potevamo che chiedere a quattro dei rappresentanti più illustri della moda bolognese quali sono i trend più forti per l'estate 2019. 

 

Federico Rosignoli di FR Boutique [Folli Follie - Ratti]

Per la riuscita di un buon outfit è assolutamente necessaria la presenza di una sneaker che valorizzi il connubio dei capi che si indossano. Personalmente, le scarpe che mi sento di consigliare ai vostri lettori sono la Nike x ŪNDERCOVER e la Balenciaga Track, che reputo entrambe perfette per quest’estate. Per noi addetti ai lavori il brand giapponese ŪNDERCOVER è un must, quindi queste collaborazioni limited edition fanno la differenza; inoltre anche i ragazzi sono più interessati a comprare qualcosa di esclusivo e che li diversifichi dalla massa. Devo dire che la Track è partita in sordina ma adesso sta tornando più prepotente che mai poiché esce un po’ dal classico canone di scarpa “top brand” come ad esempio le Bounce di Valentino o la Chain Reaction di Versace. Come brand mi sento di citare Rhude, un’azienda di Los Angeles che ultimamente sta spopolando in Europa, e Palm Angels che, a seguito della collaborazione con Moncler, è diventato il mio top brand preferito. In ultimo vi propongo il mio must have: la Track Jacket di Givenchy o Palm Angels, pezzo a cui non riesco a rinunciare nemmeno con le temperature estive. 

 

Dario Manica di L’INDE LE PALAIS

Personalmente, d’estate prediligo l’utilizzo di materiali come il lino, il cotone, il chiffon o la seta che contraddistinguono capi di tendenza easy-to-wear. Un must sono sicuramente i caftani e le camicie di seta, in particolare le varianti proposte da Versace e Wandering. Inoltre non sarebbe estate senza l’utilizzo dei cosiddetti “bold colors” che, grazie alle loro vivaci sfumature, rendono audace ogni outfit. Pur essendo l’estate una stagione durante la quale le sneaker vengono messe un po’ da parte, mi preme indicare come scarpa dell’estate la Balenciaga Triple S o la Versace Chain Reaction che, pur essendo parte del considetto trend delle Dad Shoes, incitano ad osare e a distinguersi dalla massa. Parola d’ordine: azzardare!

 

Gianluca Barbieri di BACKDOOR BOTTEGA

A mio parere gli item must have della stagione sono sicuramente le camicie a manica corta di Maharishi, brand che combina l'influenza della cultura orientale con la grinta dello streetwear. Le collezioni hanno sempre incluso abbigliamento militare in canapa a fibra naturale, cotoni organici e indumenti militari riciclati. Il marchio, infatti, porta avanti una forte etica di rispetto per la natura; quindi direi che la combo eco-friendly/summer trend funziona più che bene. Per completare l’outift, aggiungerei un pantaloncino tecnico Nike, bucket hat e ai piedi una bella Nike x ŪNDERCOVER che, grazie alla sua tomaia in nylon, risulta la scarpa perfetta per l’estate! 

 

John Henry Thomas di LA FERRAMENTA

Se penso all’estate mi vengono subito in mente due brand: Stüssy e Stone Island. Il primo caratterizzato dalla proposta del tie and dye, metodo di colorazione che propone risultati sempre diversi e unici grazie alla legatura del tessuto che impedisce la penetrazione del colore in alcune zone, e il secondo dalla forte tecnicità dei materiali high-perfomance, contraddistinti da un'attenzione maniacale dei tessuti. Il mio summer item preferito è sicuramente la classica camicia da bowling, alla quale aggiungerei una Dr. Martens bassa o una SC Premiere Adidas, shorts tie-dye e occhiali da sole di Super.. senza questi, che estate sarebbe?!