Lo streetwear ha cambiato la nostra vita di fashion addicted, sotto tutti i punti di vista. L'esplosione mainstream della cultura streetwear ha sovvertito regole, ha modificato approcci, in sostanza ha rivoluzionato il mercato nella sua globalità. I consumatori non sono più gli aficionados della cultura skate, punk o hip-hop, l'hype ha stravolto anche l'identikit di chi compra Supreme, Nike, BAPE, Stussy, etc., ragazzi dai 13 ai 25 anni sono i più coinvolti e questo stravolgimento ha fatto sí che anche il linguaggio cambiasse. È nata una vera e propria nuova terminologia del mondo streetwear che spesso coglie impreparati chi vuole avvicinarsi a questo mondo o chi, come il sottoscritto, ha fatto una certa età e si ritrova catapultato in un tornado fatto di termini come: COP, DEADSTOCK, GRAIL, PROXY, LPU, OG e tantissimi altri, utilizzati maggiormente nelle community su Facebook ad esempio.  
Quindi abbiamo deciso di fare ordine e mettere nero su bianco un glossario streetwear dalla A alla Z

Glossario Streetwear: la guida completa La terminologia streetwear dalla A alla Z | Image 0

 

Add to cart service (ATCs): È un servizio a pagamento che permette, grazie all'utilizzo di bot, di avere più possibilità di acquistare un item durante i drop online. Praticamente il programma aggiunge al tuo carrello in automatico ciò che hai preimpostato con tutte le info (size nel caso di una sneaker, taglie, etc.). Ovviamente questi tipi di "trucchetti" oltre a non essere ben visti, hanno un costo discretamente alto ma ormai, vista la smania di possedere una sneaker esclusiva o un pezzo Supreme ad esempio, sono molto diffusi. 

 

Backdoor: Possibilità di acquistare un oggetto con molto hype grazie all'amicizia con qualcuno che abbia la possibilità di tenere l'oggetto da parte per te (proprietari di negozi, commessi, etc.). 

BIN: Acronimo di "Buy It Now". Il Bin è semplicemente il prezzo al quale il venditore è disposto a vendere immediatamente l'item oggetto della vendita. 

BNWT/BNWOT: Acronimi di "Brand New With Tags" e "Brand New Without Tags". Il primo termine significa che l'oggetto che si vende è nuovo con etichetta mentre il secondo che l'oggetto è nuovo ma senza etichetta. 

Bot: Programmi a pagamento che permettono di acquistare con più velocità rispetto a chi cerca di farlo "a mano". 

BUMP: Acronimo di "Bring Up My Post". Spesso abbreviato con B serve per tenere "in alto" un post che sia di vendita o altro non ha importanza. 

 

C  

Clean: Outfit "pulito", minimal. Oppure quando una sneaker è come nuova.

Collabo: Collaborazione tra un designer, un artista o tra due brand per la realizzazione di un'item o di una collezione. 

Colorway: Combinazione di colori utilizzati per un determinato modello di sneaker.

Confirmation: Email, messaggi o DM che confermano il vostro acquisto. 

Clearout: Vuol dire "pulizia" e si utilizza quando si decide di vendere molti pezzi della propria collezione spesso per far posto ad altri.

 

D

Dead Stock (DS): Termine utilizzato quando un oggetto in vendita (sneaker o vestiti in generale) non è mai stato indossato. Praticamente nuovo.  

 

Ebay: Il marketplace più famoso del mondo. 

 

F

Fake: Quando un oggetto in vendita viene etichettato come un falso.

Fit: Come veste un determinato item o una sneaker.

Friends & Family (F&F): Si tratta di un item, spesso una sneaker, che viene prodotto in piccole quantità e per un piccolo gruppo di persone - amici e familiari appunto. Stiamo parlando di un oggetto super limitato e di difficile reperibilità anche a voler spendere cifre imbarazzanti. 

FRS: Acronimo per "Full Size Run". Quando una sneaker è disponibile in tutte le size. 

FT: Acronimo per "For Trade" (per scambio).

Flacking: Quando l'acquirente di ritira da una compravendita dopo aver dato certezza dell'acquisto con l'accordo sul prezzo, dettagli di spedizione, etc. 

 

G

Grail: Oggetto del desiderio per eccellenza. Spesso difficile da reperire perchè raro e che diventa per questo quasi un'ossessione nel senso buono del termine. 

Grailed: Uno dei più importanti marketplace della rete. Qui si trova di tutto. 

 

H

HO: Acronimo per "Highest Offer" (offerta massima). 

Hold: Termine che viene utilizzato quando un venditore sceglie di tenere un determinato item in vista di una possibile vendita nel futuro quando il prezzo sarà salito. 

HMU: Acronimo di "Hit Me Up". Si utilizza per farsi contattare da un possibile acquirente ad esempio per chiedere info sull'item oggetto della vendita.

HM: Acronimo di "How Much" (quanto costa).

 

I

In store: Letteralemente "in negozio" e si utilizza riferendosi ad un drop oppure quando un'item o una sneaker è disponibile esclusivamente recandosi fisicamente in store. 

IMHO: Acronimo per "In My Honest Opinion". Viene utilizzato quando si esprime un'opinione in un contesto di community (prevalentemente su Facebook).

  

L

L: Sta per "Lose" ovvero quando non si è riusciti a comprare un oggetto. Ma viene anche utilizzato quando si chiede un "Legit Check" su un item per definirlo Legit (L).

L/C: Acronimo per "Legit Check"Utilizzato quando si chiede se un capo o una sneaker sia autentico o meno.

LPU: Acronimo per "Last Pick Up". Si riferisce all'ultimo acquisto fatto. 

 

M

Mith: Mito nel vero senso della parola. Viene utilizzato (raramente) al posto di Grail

 

N

NIB: Acronimo per "New In Box". Quando una sneaker è DS nel suo box originale (raro).

NSW: Acronimo per Nike Sportswear.

 

O

OBO: Acronimo per "Or Best Offer". Utilizzato per indicare che ad aggiudicarsi l'item sarà il miglior offerente. 

 

P

PC: Acronimo per "Price Check". Viene utilizzato dagli utenti di una community per avere un parere, da più persone, sull'effettivo valore e prezzo di un item in base alle condizioni. 

Plug: Persona che attraverso i suoi contatti può farti avere l'oggetto che altrimenti sarebbe difficilissimo ottenere (quantità limitate, etc.).

PM: Acronimo per "Private Message" (messaggio privato). 

Pop-Up: Sono gli store dei grandi brand nelle più importanti città del mondo. 

 

Release: Letteralemte "rilascio", ovvero quando un determinato item viene messo sul mercato.

Retro: Utilizzato quando ci si riferisce ad una sneaker ri-commercializzata, spesso con qualche differenza rispetto alla versione OG.

Retail: Spesso riferito al prezzo "al dettaglio" di un determinato item o di una sneaker.

 

S

SE: Acronimo per "Special Edition".

SO: Acronimo per "Smallest Offer" (offerta minima).

Sold: Quando un articolo venduto da un privato non è più disponibile. 

Sold Out: Utilizzato quando un item non è più disponibile sui canali di vendita ufficiali.

 

T

Tag: Foglio di carta oppure device digitale sul quale si scrive il proprio nome quando si vende un oggetto e si postano le foto per certificarne l'effettivo possesso.

Tracking Number: Il numero di tracciamento di una spedizione. Fondamentale per seguire il proprio pacco in tutti i suoi spostamenti. 

 

Used: "Usato". Quando si vende un oggetto si specificano anche le condizioni (ad esempio 7/10; 9/10; etc.).

 

V

VNDS: Acronimo per "Very Near Dead Stock" (praticamente nuovo). 

 

W

WDYWT: Acronimo per "What Did You Wear Today" (cosa stai indossando oggi) accompagnato da una foto dell'outfit.

WTB: Acronimo per "Want To Buy" (voglio acquistare).

 

X

X: Viene utilizzata per le collaborazioni (ad esempio: Nike x OFF-White).