Il Gladiatore sta per tornare. Pare, infatti, che Ridley Scott, il regista del cult del 2000, stia lavorando ad un sequel, aiutato dallo sceneggiatore Peter Craig, autore di Top Gun: Maverick, rielaborazione di un altro film leggendario. Nel nuovo progetto non ci sarà più Massimo Decimo Meridio “comandante dell'esercito del Nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell'unico vero imperatore Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa”, l’iconico personaggio che ha consacrato Russell Crowe nel cinema internazionale. La storia ruoterà intorno a Lucio Vero, il figlio di Lucilla e il nipote di Commodo che nella pellicola originale era interpretato da uno strepitoso Joaquin Phoenix. Quando uscì al cinema, quasi vent’anni fa, Il Gladiatore incassò 457 milioni di dollari in tutto il mondo ottenendo 11 nomination all’Oscar e vincendone cinque, ma, soprattutto, entrando a far parte dell’immaginario collettivo.

Difficile che il sequel riesca ad avere sul pubblico lo stesso impatto dirompente, anche se una possibile resurrezione di Massimo Decimo Meridio, rumours diffuso da Crowe lo scorso anno, potrebbe fare il miracolo. 

 

via GIPHY