nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Il nuovo store di Supreme a San Francisco

Che aprirà le porte giovedì 24 Ottobre

Il nuovo store di Supreme a San Francisco Che aprirà le porte giovedì 24 Ottobre

Dopo aver confermato ufficialmente l'apertura dello store di San Francisco dopo mesi di rumors, oggi Supreme ha annunciato ufficialmente che la dodicesima location fisica del brand di Jebbia aprirà da domani mattina, 24 ottobre. 
Sul profilo Instagram ufficiale di Supreme sono state pubblicate le prime foto del nuovo store in piena downtown a San Francisco al 1015 Market Street.

Si tratta di uno spazio grande arredato nello stile minimale - come se si trattasse di una galleria d'arte - delle altre location Supreme. I prodotti sono come al solito pochi e esposti in maniera quasi maniacale: piegati fino all'inverosimile sugli scaffali o appesi alle relle.
Come nello store di Los Angeles e di Brooklyn, anche in questo è presente una bowl per skattare mentre saltano all'occhio le tre sculture variopinte opera di Mark Gonzales, artista e skater americano storico collaborato di Supreme fin dal 1995 quando c'era solo il leggendario store a Manhattan.
Insieme alle foto, Supreme ha pubblicato su Instagram anche il trailer del nuovo film prodotto da Supreme intitolato CANDYLAND girato da William Strobeck. Non si hanno invece nessuna notizia sulla boxlogo tee che come abitudine del brand viene prodotta per ogni nuova apertura.

Visualizza questo post su Instagram

CANDYLAND by @williamstrobeck. Coming soon.

Un post condiviso da Supreme (@supremenewyork) in data:

Il nuovo negozio sarà la dodicesima location fisica di Supreme nel mondo e la quarta negli Stati Uniti, dopo la chiusura definitiva dello store su Lafayette Street a Manhattan dove fu fondato il brand nel 1994. L'apertura di San Francisco dovrebbe anticipare quella di Milano (ancora non annunciata dal brand) e di altre location fisiche in Europa parte di una strategia di espansione di Supreme iniziata ormai nel 2017 con l'apertura dello store a Brooklyn. Non è un caso che proprio in quell'anno, il gruppo Carlyle (uno dei fondi d'investimento più importanti al mondo) ha acquistato metà del brand di Jebbia per 500 milioni con l'obiettivo di ampliare il business, senza rompere il delicato meccanismo dell'hype costruito in oltre 20 anni da Supreme. Più store fisici corrispondono ad una maggiore quantità di stock delle merci, che con ogni probabilità andrà ad intaccare il valore delle merci sul mercato del resell, con una conseguente diminuzione dell'Hype intorno a Supreme. L'apertura di negozi fisici è più una mossa di posizionamento da parte del brand che vuole riconquistare una parte di clientela che si allontanata da Supreme a causa del'hype e del movimento Hypebeast che ha fatto di Supreme un culto quasi religioso.