La maggior parte delle fotografie che vediamo in giro per strada sono immagini pubblicitarie. Qualora volessimo difendere i nostri occhi e la nostra mente dalla pubblicità dobbiamo ricercare delle fotografie stampate in  un libro, in una rivista o per i grandi formati in una galleria o un museo. Tutti questi spazi devono rispettare vincoli e regole, spesso diventano inaccessibili per i costi e le distanze, in ogni caso devono sottostare alle leggi del mercato per cui tutto diventa merce.

Urban Facts è un progetto del fotografo Emanuele Di Cesare che nasce dall’esigenza di eludere le barriere di questi luoghi, prendendo in prestito un pezzo della sua città – Napoli – e modificandolo con quello che l’artista ha visto in giro per il mondo. Quanto durerà lo deciderà la città stessa, lo deciderà il vento e la pioggia.

#0 Napoli. La fermata della metropolitana Scampia-Piscinola ha un ingresso particolare perché si passa in una specie di sottopassaggio, mi ricorda l’ingresso delle miniere che ho fotografato in Bolivia.

Urban Facts  A project by Emanuele Di Cesare | Image 2
Urban Facts  A project by Emanuele Di Cesare | Image 3

Le miniere del diavolo. Sono stato in una miniera della città di Potosì in Bolivia, dopo dieci minuti non sarei mai voluto essere lì. All’entrata ancora i segni dei sacrifici dei lama e del loro sangue che viene versato sul varco di ingresso.

Una volta fuori il sole ti acceca, gli occhi si sono abituati alle tenebre e ci metti un po’ a riaprirli. Mi sono reso conto di essere ricoperto da uno spesso strato di polvere, polvere che sono riuscito a levarmi di dosso ma non dalla testa.

Urban Facts  A project by Emanuele Di Cesare | Image 1
Urban Facts  A project by Emanuele Di Cesare | Image 0