Browse all

A day with Yaya from Desolat

Afrosound from Turin

 A day with Yaya from Desolat Afrosound from Turin

Cresciuto a Torino tra i ritmi dei tamburi del padre (cantante e voce  leader del noto gruppo M'bamina), Yaya sin dalla giovane età s'innamora della musica elettronica. Tra il nord-Italia e Ibiza inizia a suonare a numerosi after hours e la sua varietà musicale, riflesso delle sue origini, gli permette di essere notato dagli imprenditori del grande circo elettronico dell'isola bianca fino ad arrivare alle orecchie di Loco Dice, che s'innamora del sound afro latino di Fresca de l'Agua e decide di marchiarlo sotto il simbolo Desolat. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno dei dj/producer più attivi del panorama italiano e non solo, per conoscere, più da vicino il suo  mondo e a sua musica.

Benvenuto su nssmag

1. Dalle percussioni alla consolle, dentro i tuoi set si nasconde un'infinità di generi e stili...dove collochi la tua musica??

Non saprei dove collocare la mia musica precisamente, ogni volta che suono, il mio set dipende dalla pista che ho davanti, dalla citta' in cui mi trovo e dall'orario del mio dj set, parto da una deep molto lenta fino ad arrivare alla techno, mi piace variare la mia onda del suono e non mantenere sempre una linea costante.

2. Se nomino Torino, cosa mi dici?

Chalet, Savana Potente ! Il mio party preferito ! Ogni volta che suono in questo locale la gente riesce a farmi provare le emozioni più forti e spero di fare la stessa cosa per loro.

3. Quando hai capito di possedere le carte giuste per far innamorare la dancefloor?

Dopo aver comprato per più di 10 anni vinili mi sono reso conto che le mie borse di dischi erano pronte per far ballare il dancefloor. Ascoltando musica tutti giorni per anni, ho trovato una sicurezza in me che mi fa trovare quasi sempre a mio agio in consolle.

4. Hai iniziato a 16 anni, il tuo percorso e' stato ricco di eventi e situazioni speciali, per ovvie ragioni territoriali io sono legato agli Angels of Love, come e' stata per te quell'esperienza?

Ho iniziato a lavorare con gli Angels of Love quando avevo 20 anni, Pako S mi ha fatto provare una delle più grandi emozioni di tutta la mia vita facendomi suonare con loro per la mia prima volta allo Space alla serata di Carl Cox. Ho continuato a lavorare con loro per 3 stagioni consecutive e per me e' stato un grosso passo avanti della mia carriera. Ho un bellissimo ricordo di quel periodo.

5. Come sei approdato in casa Desolat?

Ho ricevuto una telefonata da Loco Dice quando ero in Africa in vacanza con la mia famiglia nel 2008, pensavo fosse uno scherzo, ma invece era lui veramente, era interessato a delle mie tracce che aveva sentito e voleva conoscermi. Da quel giorno siamo rimasti sempre in contatto, ho stampato il mio primo Desolat nel 2009 e da li in poi sono entrato in agenzia con loro.

6. Hai ricevuto affetto e consensi in merito alla tua attività di dj/producer...ma dietro questo successo che persona c'è?

Una persona normalissima, sono sempre uguale a come ero anni fa, mi piace trascorrere tempo con la mia famiglia, con i miei amici, giocare alla play station e trovo sempre il tempo per farlo. Per me le mie vere amicizie sono molto importanti, infatti quando suono sono molto felice di avere quasi sempre i miei più' cari amici al mio fianco da anni.

7. Quali sono state le tue maggiori ispirazioni?

Mio padre mi ha ispirato tantissimo fin da quando ero un bambino, mi ha introdotto lui nel mondo della musica, ogni giorno ascoltavo vinili afro funk, afro beat al suo fianco, mi ha insegnato a suonare le percussioni e tutt'oggi mi da consigli a livello di produzione musicale.

8. Con quale delle tue tracce ci salutaresti?

Our Connection _ Yaya_(Desolat)…Un bacio a tutti voi!


YAYA OFFICIAL DATES

14/03 Hoppetosse, Berlin

15/03 Chalet, Turin

22/03 Wake Up, Trapani

25/03 Hotel Astor, Miami

27/03 TBA, Miami

30/03 Hotel Surfcomber, Miami

05/04 Amnesia, Milan

11/04 Tanzhaus West, Frankfurt

12/04 Finca, Stuttgart

19/04 Logo Club, Lyon

20/04 Yoyo, Paris

 

24/04 Chalet, Turin

...