Vedi tutti

Operazione Rebranding: la Fiorentina a stelle e strisce

E se il nuovo presidente Rocco Commisso trasformasse la Viola in una franchigia MLS?

Operazione Rebranding: la Fiorentina a stelle e strisce E se il nuovo presidente Rocco Commisso trasformasse la Viola in una franchigia MLS?

Disclaimer: questo progetto non è stato realizzato in collaborazione con la società ACF Fiorentina ma è frutto esclusivamente dell'immaginazione di nss sports.

 

È stato un inizio estate di grandi cambiamenti in Serie A, soprattutto per quanto riguarda le panchine, le big del calcio italiano come Milan, Inter, Roma e Juventus affronteranno la stagione 2019/2020 con nuovi allenatori, mentre alti club storici hanno visto cambiamenti ben più importanti come per esempio la Fiorentina.
Dopo 17 anni infatti la Viola è passata dalle mani della famiglia Della Valle a quelle dell’italo-americano Rocco Commisso, imprenditore nel campo delle TV via cavo e già proprietario della squadra dei New York Cosmos. Questo passaggio segna anche un cambio di stile dall’eleganza pettinata dei fratelli proprietari di Hogan e Tod’s all’immagine un po’ stereotipata dell’italo-americano emigrato in America per fare successo, riuscendoci.
Abbiamo quindi pensato per assurdo a quali forme potrebbe prendere la nuova squadra, immaginando grazie al grafico Carlo Libri che Commisso a partire da questa stagione inizi un processo di cambiamento totale della Fiorentina, trasformandola in una sorta di squadra MLS a distanza. Tamarra come da stile USA, con maglie ispirate ai grandi sport americani (basket e baseball) e un’identità grafica completamente diversa da quelle che siamo abituati a vedere.
Un rebranding in stile americano, che prende ispirazione da tanti elementi della cultura popolare, brand di fast food e fuoristrada, ma anche alle fiamme delle corse Nascar e ai neon di Miami.

 

Concept 1: Pizza e mandolino

Il primo concept cerca di sfruttare molti elementi tipicamente americani come quelli elencati poco fa e soprattutto il simbolo degli Stati Uniti: la Stars and Stripes, la bandiera più famosa al mondo.

Le stelle e le strisce sono gli elementi cardini della nuova identity che potrebbe lanciare Rocco (lo chiameremo così, amichevolmente), che integra il tipico colore viola della Fiorentina all'interno della bandiera americana.

La prima e la seconda maglia calcio riprendono questo aspetto nella maniera più impensabile possibile, mentre la terza recupera il modello a polo già utilizzato per le maglie della vecchia proprietà con un mood hawaiano, realizzato con un pattern neon. Sponsor tecnico New Balance, mentre sulle maglie i partner di questa nuova avventura viola saranno Domino’s Pizza, Chevrolet e Playboy.

Nelle regular season dei campionati americani ci sono gare in cui i giocatori indossano divise realizzate appositamente per una festa o un evento, come quelle realizzate per l’Independence Day lo scorso 4 luglio. La nuova Fiorentina avrà invece maglie dedicate ai grandi sport americani come basket e baseball.
È Nike a realizzare 3 canotte con colori della bandiera e texture neon, ispirate a quello che in NBA si fa per le city edition. Le maglie da baseball hanno come elemento caratteristico le classiche fiamme delle corse Nascar, utilizzate anche per una possibile maglia prematch, spendibile anche come buon merch da stadio. Non poteva mancare un nuovo crest, completamente ispirato a quelli super bold con scritte giganti che di vedono nelle franchigie americane.



Concept 2: Viola streetwear

Il secondo concept ha preso come ispirazione la brand identity della neonata Inter Miami, al centro di una battaglia proprio con l’Inter di Milano per l’uso dell’abbreviazione Inter. Il nuovo crest a differenza di quello della prima proposta è più stilizzato e come composto da più loghi, utilizzabili separatamente.
La nuova società di Commisso in qualche modo onorerà la storia della squadra Viola, e lo farà riprendendo riprendendo il famoso logo che la Fiorentina utilizzava sulle divise anni ’80, reinterpretandolo in maniera più geometrica e sfruttando la forma del rombo inserito all’interno di un cerchio. Un logo di questo tipo apre le porte a tantissimi utilizzi, lo stile essenziale del rombo si adatta per esempio ad abbigliamento da stadio come le t-shirt o i cappellini, ma anche a prodotti più premium come i giubbotti college e le polo Ralph Lauren, emblema della moda Made in US.
Le maglie da calcio sono più sobrie in questo caso, così come i due modelli di canotta NBA e le jersey MLB, gessate come quelle dei New York Yankees.

 

Disclaimer: questo progetto non è stato realizzato in collaborazione con la società ACF Fiorentina ma è frutto esclusivamente dell'immaginazione di nss sports.