Vedi tutti

I 15 sponsor più iconici della storia del calcio

LOGOMANIA

I 15 sponsor più iconici della storia del calcio
LOGOMANIA
I 15 sponsor più iconici della storia del calcio LOGOMANIA

L'ascesa degli sponsor sulle maglie da calcio degli anni '80 e '90 racconta molto bene l'inizio del calcio globalizzato, dell'evoluzione dei grandi club da semplici squadre di calcio a multinazionali. Contemporaneamente il fascino estetico che le maglie vintage esercitano oggi ha a che fare con il trend della logomania e della nostalgia plastica degli anni '90, età dell'oro del calcio e del gusto esagerato.
Le grafiche degli sponsor si integravano in maniera molto più fantasiosa ed armoniosa sul design delle uniformi da gioco, fino a diventare elemento caratterizzante dello stile di ogni club.
Abbiamo selezionato i 15 sponsor più iconici della storia, se ce ne siamo dimenticati qualcuno segnalatecelo nei commenti.

Real Madrid - Teka

Mi sono sempre chiesto cosa fosse Teka, lo sponsor tecnico del Real Madrid pre-galacticos: è una rinomata azienda tedesca che produce sanitari e cucine. 

 

FC Inter - Pirelli

Il logo Pirelli è nei libri di grafica e il suo legame con l'Inter ha un valore storico per il club milanese. La P dilatata, che copre a tettoia le altre lettere, nacque nel 1908 a New York in uno studio di grafica. Chi l’abbia inventata non si sa ma la forma allungata della lettera “P” era già un tratto caratteristico della firma di Giovanni Battista Pirelli, come riporta un documento da lui firmato nel 1884. L’allungamento grafico dell’ansa della “P” alludeva all’elasticità propria della gomma.

 

Eintracht Braunschweig- Jägermeister

Nel 1972 l'Eintracht Braunschweig fu la prima squadra al mondo a mettere sulle proprie divise uno sponsor tecnico. Per la partnership il club Sassone decise di rivolgersi alla fabbrica dell'amaro Jägermeister, che si trovava a soli 8 chilometri dallo stadio nella piccola città di Wolfenbüttel.

 

Newcastle - Brown Ale

 La Newcastle Brown Ale è una birra inglese che fino al 2005 era prodotta a Newcastle, dove il birrificio era stato fondato nel 1927. La sponsorizzazione sulla maglia dei MagPies coincise con il ritorno il maglia bianconera di Alan Shearer nel 1996, nato e cresciuto a Newcastle upon Tyne.

 

Napoli - Mars

Addosso al Pibe de Oro, qualunque maglia e sponsor sarebbero diventati pezzi iconici. La combinazione del design retrò di Ennerre e del font bold di Mars - l'azienda produttrice delle barrette al caramello e cioccolato - è un classico della Serie A. Maradona e il Napoli onorarono questa maglia conquistando il secondo ed ultimo scudetto della storia del club nel 1989.

 

Boca Juniors e River Plate - Quilmes

 Il birrificio argentino fondato nel 1888 dall'emigrante tedesco Otto Bemberg, è stato lo sponsor del Boca Juniors dal 1995 al 2001 e del River Plate dal 1996 al 2002. Un'impresa impressionante quella di riunire i Millonarios e i Xeneizes sotto lo stesso sponsor.

 

AC Fiorentina - Nintendo

Per due anni la Fiorentina ha avuto uno degli sponsor tecnici più belli e irripetibili della storia: Nintendo. Era il 1997, Cecchi Gori faceva sognare Firenze, Batistuta smitragliva la Serie A e Bressan segnava in rovesciata da metà campo. Erano gli anni 90.

 

Arsenal - SEGA

Rimanendo in tema videogiochi, la partnership tra SEGA ed Arsenal rimane un classico della Premier League. Era l'Arsenal degli invicibili di Arsene Wenger: Campbell, Herny, Vieria e Pires.

 

Ajax - ABN AMRO

ABN AMRO è un istituto di credito olandese, niente di più adatto a sponsorizzare una società come l'Ajax che ha fatto dell'efficienza il proprio marchio di fabbrica. La particolarità di questo sponsorizzazione è l'orientamente verticale della grafica, usata per oltre 10 anni. 

 

Manchester United - Sharp

Sharp è stato lo sponsor del Manchester United dal 1982 al 2000, entrando nel mito del calcio mondiale grazie alle punizioni tagliate (SHARP!) di David Beckham e ad i colletti alzati di Eric Cantona

 

West Ham - Dr Martens

 Una gemma nascosta negli almanacchi della Premier League: la sponsorizzazione di Dr Martens sulla maglia del West Ham. In quella squadra giocavano Frank Lampard, Joe Cole e Paolo di Canio.

 

Parma - Parmalat

 Un'altra delle utopie naufragate in bancarotta della Serie A anni '90. Il Parma di Tanzi - proprietario anche della Parmalat - fu una delle squadre più spettacolari del decennio e l'armonia grafica tra il logo della multinazionale alimentare e le grafiche anni delle magliette dei crociati restituiscono perfettamente quella patina dreamy e lontana dei dribbling di Zola e delle scivolate di Cannavaro.

 

Liverpool - Carlsberg

Steven Gerrard, la notte di Istanbul e le parate di Dudek, per molti sono questi i ricordi del Liverpool e dello storico sponsor Carlsberg con il ondeggiante logo. La partnership tra il birrificio danese e la squadra della Merseyside durò per 17 anni.

 

Sampdoria - Erg

 La sigla ERG sta per Edoardo Raffinerie Garrone, ex presidente della grande Sampdoria Vialli-Mancini, in cui passarono tra gli altri Veròn, Mihajlović, Gullit. Il font elegante e spigoloso di ERG sembra completare il completo doriano.

 

Un po' tutti - Fly Emirates

La compagnia aerea di bandiera dell'Emirato Arabo di Dubai Fly Emirates da dieici anni a questa parte sta dominando l'estetica della maglia da calcio piazzando il proprio logo sulle divise dei club più importanti d'Europa. Dal Real Madrid al PSG, il logo di Fly Emirates è entrato nell'estetica culturale contemporanea tanto che da essere reinterpretato in maniera ironica dal Fly Nowhere.