nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Perchè i calciatori stanno indossando cappelli con animali?

Goorin Bros: i cappelli da camionista che hanno invaso i campi da gioco

Perchè i calciatori stanno indossando cappelli con animali? Goorin Bros: i cappelli da camionista che hanno invaso i campi da gioco

È difficile mettere d’accordo personalità diverse quando si parla di abbigliamento, allo stesso modo i calciatori, così diversi nel loro stile nel loro modo di porsi davanti alle telecamere, ci hanno abituato a una buona varietà di stili, qualche volta anche discutibili. C’è un brand però che ultimamente sembra essere riuscito a mettere d’accordo alcune stelle del calcio europeo in quanto a stile, anche tra coloro che che abitualmente vestono casacche rivali come quelle di Barcellona e Real Madrid. Dai più timidi e composti, come Messi e Sergi Roberto, ai più estroversi ed eccessivi, come Icardi e Neymar, molti calciatori, negli ultimi mesi, sono stati fotografati con il particolare cappellino da camionista americano del brand Goorin Brothers.

Cassell Goorin, fondatore del brand, già nel 1895 vendeva cappelli di paglia girando per le strade di Pittsburgh con una cariola. Il salto di qualità e l’impronta imprenditoriale dell’attività si devono però al lavoro dei due figli Ted e Alfred, i quali hanno creato un vero e proprio laboratorio artigianale, aprendo, agli inizi del ‘900, anche il primo negozio a San Francisco. Ora Goorin Bros conta 30 negozi monomarca tra USA e Canada. Il brand ha una forte impronta classica, infatti, prima che esplodesse la moda di questo snap back, il nome era associato prevalentemente a modelli di cappelli più tradizionali, come quello ampio ed elegante realizzato per il cestista Carmelo Anthony nella collezione Fall 2018.

Già nei mesi scorsi però, molti calciatori di Serie A sono stati fotografati con la linea di cappellini chiamata ‘Animal Farm Trucker’, chiamato così perché simile a quel modello indossato dai camionisti americani. Aquila, storione, tacchino, scoiattolo, ma anche e soprattutto lupo e l’orso, che rimangono i soggetti più popolari tra i calciatori. È il carlino sfoggiato dall’infortunato Messi in tribuna al Camp Nou durante la sfida con l’Inter che ha attirato la nostra attenzione, mentre il figlio, di fianco a lui, dipingeva lo stemma della Juventus su un foglio. L'azienda sta probabilmente investendo sulla partnership con i calciatori, forse proprio perchè essi rappresentano un mondo atletico e vario nei colori, che può far avvicinare anche una fascia di consumatori più giovane, meno in linea con la storia classica del brand e più interessati a questa svolta street. Il costo dei capelli con gli animali da fattoria è di 35$, mentre c’è anche una linea più esclusiva che raggiunge i 1000$.


Visualizza questo post su Instagram

“Think different” #goodcrazymood

Un post condiviso da DanialvesD2 My Twitter (@danialves) in data:

 

Prima del numero 10 blaugrana, la più forte immagine inconsapevole che avevamo del brand era legata ad alcuni film come Casablanca. Ora però, la moda di Goorin Bros sembra aver invaso i campi da gioco, oltre ai già citati, anche Dani Alves, Callejon, Dybala, Farias, Cengiz Under ma soprattutto Diego Maradona, con un modello nero con il ricamo della volpe, hanno indosato il trucker hat. La prevalenza di calciatori sudamericani o spagnoli è evidente, ma il cappello visto in testa anche a Mertens può far pensare che da qua a poco vedremo arrivare, negli stadi di Serie A, sempre più giocatori con addosso il trucker hat di Goorin Bros, e non la maschera della 'Casa di carta', come quella indossata da Neymar e Mbappè. Non solo calciatori però, anche attori come Gerard Butler, cantanti come Justin Bieber e imprenditori come Joe Bastianich hanno scelto il loro animale da fattoria. Quindi: trota o gufo?