Vedi tutti

Divin Codino

53 anni di Roberto Baggio, icona del calcio italiano

Divin Codino
53 anni di Roberto Baggio, icona del calcio italiano
Divin Codino  53 anni di Roberto Baggio, icona del calcio italiano

Mito, icona, leggenda, eroe. Sono tutti, più o meno, concetti mutuati al calcio dalla mitologia, espressioni di parametri pressappoco soprannaturali. Roberto Baggio è stato chiamato in tutti i modi appena passati in rassegna, e in molti anni. Per anni, decenni, la sua immagina ha rappresentato la volontà Divina su di un campo di pallone, Divina come il suo Codino, ulteriore elemento stilistico che aggiungeva caratterizzazione all’uomo e giocatore.

Non è masi stato un calciatore comune, Roberto, né tantomeno un uomo come gli altri, lui che ha incontrato il buddhismo molto presto nella sua vita, diventandone per certi versi il volto.

Ma Baggio è stato superiore nel suo modo di vivere la squadra, la rivalità, il calcio. Ha infranto leggi non scritte, spezzato cuori, passato da una squadra rivale all’altra, dall’elite calcistica alla  provincia e viceversa, senza la minima voglia di dover dare spiegazioni o dover fermare il suo talento.

Ma soprattutto, Baggio è stato un tour itinerante dentro l’Italia calcistica degli anni ’90, nelle sue paure, idiosincrasie, nella sua estetica. Abbiamo perciò provato a raccogliere in una galleria fotografica tutte le maglie indossate da Roberto Baggio in 22 anni di calcio ad alti livelli. Un campionario dell’evoluzione delle magliette da calcio, a cominciare dal Lanerossi Vicenza, passando per alcune delle più storiche divise, per il cambio nei materiali per quelle divise che diventavano sempre più larghe e poi di nuovo strette. Roberto Baggio è il calcio italiano in tutta la sua essenza.

 

Auguri Divin Codino, da nss sports.