Vedi tutti

La protesta di Jonathan David contro Nike

L'attaccante del Lille non ha digerito la strategia sulle maglie riservata alla sua nazionale

La protesta di Jonathan David contro Nike L'attaccante del Lille non ha digerito la strategia sulle maglie riservata alla sua nazionale

Non sono mancate i colpi di scena e le sorprese in uno dei pochi weekend senza campionato, le nazionali infatti sono impegnate a provare la formazione ideale per il Mondiale che avrà luogo tra pochi mesi in Qatar. Oltre a vittorie sorprendenti e ad esordi importante, un altro evento non è passato inosservato questo fine settimana. Nello stadio austriaco Franz Horr, dove il Canada si è imposto per due reti a zero contro il Qatar, ha fatto discutere la presa di posizione di Jonathan David. L'attaccante del Lille infatti dopo aver siglato la rete del raddoppio ha volutamente coperto con le mani il logo Nike, colpevole di non aver realizzato una nuova maglia per l'occasione dei prossimi Mondiali. 

Una decisione non ben accolta da David e compagni, che dopo aver giocato un girone perfetto e raggiungendo la qualificazione si sono visti negare un nuovo design dal proprio sponsor tecnico. Il motivo dietro questa scelta di Nike in realtà è molto più semplice di quanto si possa pensare, la federazione e il brand americano non pensavano che la nazionale potesse qualificarsi e quindi nessun designer si è occupato di creare un nuovo modello. Un assist perfetto per Jonathan David, atleta adidas come si può ben notare da guanti e scarpe in cui il logo è in bella vista, per protestare contro questa scelta che francamente sembra veramente assurda, data l'ascesa che la nazionale canadese ha compiuto negli ultimi anni.