Vedi tutti

Samuel Eto’o ha unilateralmente interrotto la partnership tra Camerun e Le Coq Sportif

Una querelle destinata a finire in tribunale

Samuel Eto’o ha unilateralmente interrotto la partnership tra Camerun e Le Coq Sportif Una querelle destinata a finire in tribunale

"Il presidente della FECAFOOT intende esplorare al più presto le possibilità di una nuova e migliore partnership con un produttore di attrezzature che sia rispettoso dei suoi impegni e orgoglioso di associare la sua immagine all'etichetta delle squadre nazionali di calcio camerunesi." Con queste parole nel fine settimana Samuel Eto’o, che attualmente ricopre la carica di presidente della Federazione calcistica del Camerun (FECAFOOT) ha ufficialmente confermato l'interruzione del rapporto tra la nazionale e Le Coq Sportif. Una decisione definita dal brand unilaterale e brutale, un fulmine a ciel sereno per il galletto francese che tanto bene aveva fatto questa estate confezionando una maglia molto particolare, moderna ma con un tocco vintage. La questione ora rischia di finire in tribunale, visto che il brand si stava già organizzando per realizzare le maglie che verranno indossate tra pochissimi mesi al Mondiale in Qatar.

Non si è fatta ovviamente attendere la risposta di Le Coq Sportif che ha subito risposto al presidente con queste parole: "Le Coq Sportif desidera esprimere la sua grande sorpresa e il suo stupore per il comunicato stampa nazionale e internazionale diffuso oggi da FECAFOOT che annuncia la cessazione della collaborazione con il nostro marchio al termine della CAN femminile TotalEngergie 2022. Questa decisione presa in modo unilaterale e brutale arriva in un momento in cui Le Coq Sportif ha mantenuto tutti i suoi impegni contrattuali per più di tre anni accompagnando FECAFOOT dalla Coppa del Mondo femminile nel 2019 e più recentemente la prima squadra maschile alla CAN 2022. Inoltre, FECAFOOT ha convalidato le maglie sviluppate da Le Coq Sportif per la prossima Coppa del Mondo in Qatar, attrezzature approvate dalla FIFA."

Si attendono ora ulteriori novità per capire quale sarà il futuro della nazionale africana, che durante le sue partecipazioni ai campionati europei ha sempre sorpreso tutti con le sue maglie. L'ipotesi più romantica è senza dubbio il ritorno di PUMA, che oltre ad aver accompagnato la nazionale per 20 anni, ha creato maglie rimaste nella storia come quella smanicata, indossata anche dall'attuale presidente della federazione Samuel Eto’o