Vedi tutti

Tutti i fashion partner dei top club europei

Quando l'athleisure incontra l'eleganza sartoriale e lo streetwear

Tutti i fashion partner dei top club europei Quando l'athleisure incontra l'eleganza sartoriale e lo streetwear
Dior x Paris Saint-Germain
Philipp Plein x Atletico Madrid
Levi's x Liverpool
Replay x Ajax
HUGO BOSS x Bayern Munich
Philipp Plein x Atletico Madrid
Loro Piana x Juventus
Loro Piana x Juventus
Dsquared x Manchester City
Replay x Atalanta
Harmont & Blain x AC Milan
424 x Arsenal
Paul Smith x Manchester United
Thom Browne x Barcelona
HUGO BOSS x Real Madrid

Il formal wear delle squadre è un crescendo nelle ultime stagioni e i brand che si stanno avvicinando al mondo del calcio - concependo un club come un marchio con cui collaborare e non solo come un gruppo di giocatori da vestire - sottolineano come la cross-settorialità sia una strada concreta per evitare di scadere nelle solite collabo. Ma il calcio sotto questo punto di vista non è ancora arrivato al livello della NBA, dove il red carpet del pre e il post gara è importante tanto quanto il risultato della partita. Le squadre sono ancorate al concetto quasi primitivo di divisa sociale, con pochissime realtà che lasciano spazio allo stile personale dei propri giocatori.

Se da un lato l'athleisure è una frontiera che molti calciatori stanno sfruttando, dall'altro i club hanno iniziato gradualmente a diversificare anche le strategie relative agli outfit dei giocatori. Scegliere un brand streetwear o un marchio sartoriale come fashion partner ufficiale aiuta la squadra a decidere come arrivare allo stadio o come andare in trasferta e al club a proiettare verso l'esterno una determinata immagine: con la squadra vestita con giacche e pantaloni Dsquared si manda un certo tipo di messaggio, con la squadra vestita con abiti realizzati su misura un altro tipo di messaggio. 

Loro Piana x Juventus
Harmont & Blain x AC Milan
Replay x Atalanta
Loro Piana x Juventus
Thom Browne x Barcelona
Dior x Paris Saint-Germain
Dsquared x Manchester City
424 x Arsenal
Philipp Plein x Atletico Madrid
Replay x Ajax
Levi's x Liverpool
Paul Smith x Manchester United
HUGO BOSS x Real Madrid
Philipp Plein x Atletico Madrid
HUGO BOSS x Bayern Munich

Il mercato dei fashion partner dei top club europei è diventato davvero vasto, spaziando dalle eccellenze del settore della sartoria italiana ed inglese e arrivando ai brand streetwear più riconosciuti al mondo. In Serie A lo stile resta classico, con Loro Piana, HUGO BOSS, Harmont & Blaine e Tombolini che vestono rispettivamente Juventus, Inter, Milan e Roma, con un accento diverso che arriva solo dall'Atalanta di Percassi - che ha scelto Replay. Anche società storiche come Genoa (Ben Sherman), Fiorentina (Montezemolo), Lazio (Sartoria Cardona) e Torino (Gutteridge) puntano sull'eleganza. Nel resto d'Europa, invece, c'è chi ha saputo variare: dal Barça che sceglie Thom Browne fino all'Atletico Madrid che affida il suo stile a Philipp Plein - come già visto in passato con Monza e Roma; dalla novità Dior x PSG al binomio Arsenal-424, fino ad arrivare a nuove tipologie di collabo come Dsquared x Manchester City e Levi's x Liverpool.

TEAM FORMAL WEAR PARTNER
Juventus Loro Piana
Inter HUGO BOSS
AC Milan Harmont & Blaine
Barcellona Thom Browne
Real Madrid HUGO BOSS
Paris Saint-Germain Dior
Arsenal 424
Bayern Monaco HUGO BOSS
Manchester United Paul Smith
Atletico Madrid Philipp Plein
Atalanta e Ajax Replay
Tottenham HUGO BOSS
Liverpool Levi's (denim partner)
Manchester City Dsquared
OGC Nizza Belstaff
AS Roma Tombolini
SS Lazio Sartoria Cardona
Genoa Ben Sherman
Porto e Benfica Suits Inc.
Torino Gutteridge
Fiorentina Montezemolo
Siviglia Scalpers
Celtic Forbes Tailoring
Beşiktaş Cacherel
Red Bull Lipsia EGO_IST
Rangers Charles Trywhitt

Gli official suit, i formal wear partner e i travel supplier dei principali club europei creano un'istantanea perfetta di come la moda stia entrando nel tessuto sportivo e soprattutto calcistico, sfruttando la visibilità di personaggi sempre al centro dei dibattiti - basti pensare al clamore suscitato dal cappotto di Pep Guardiola.