Vedi tutti

Il ritorno della Kappa Kombat

L'AS Monaco ha indossato la Kombat XX, a 20 anni di distanza dalla prima apparizione del kit che ha rivoluzionato l'estetica calcistica

Il ritorno della Kappa Kombat  L'AS Monaco ha indossato la Kombat XX, a 20 anni di distanza dalla prima apparizione del kit che ha rivoluzionato l'estetica calcistica

Il modello KombatTM 2000 introdotto da Kappa nel 2000 è di quelli che ha fatto la storia dei football kits: pensato dal brand torinese per diventare la 'seconda pelle' dei calciatori, sfruttando una texture più elastica e resistente, era stato indossato dalla Nazionale italiana in occasione degli Europei di Belgio & Olanda, una spedizione indimenticabile nonostante la bruciante sconfitta arrivata in finale per via del golden goal. Il kit designer di Kappa Emanuele Ostini, che si ispirò al mondo del surf come spiegato bene in questo articolo, lo definiva così:

'Quando il difensore prende la maglia di Inzaghi, la maglia si allunga e l'arbitro la vede. Si estende a oltre 40 cm in più del normale e con 40 centimetri in più, avrai la possibilità di segnare più goal!'

 

Oltre alla spedizione azzurra ai tempi anche l'AS Monaco era sponsorizzato dal marchio italiano, e perciò adesso che Kappa è tornato main sponsor del club monegasco ha deciso di creare una versione aggiornata di quello storico modello, a 20 anni esatti di distanza. In occasione del match infrasettimanale di campionato tra Monaco e Angers, la squadra del Principato ha vestito una particolare maglia, la Kombat XX, ispirata proprio all'iconico predecessore.

Tra il 1998 e il 2001 il Monaco era senza dubbio una delle squadre migliori in Ligue 1, e durante la collaborazione con Kappa vinse il 7° titolo di campione di Francia grazie alle giocate di Marco Simone e Ludovic Giuly. Il calciatore francese oggi fa l'allenatore della squadra riserve del Monaco, e può considerarsi l'anello di congiunzione perfetto per le due generazioni di calciatori: ecco perché Kappa ha scelto i nuovi volti della squadra, i giovani Abdou Salam Ag Jiddou, Giuseppe Iglio, Maxence Toutain, Gobe Gouano e Moussa Sylla, tutti nati tra il '98 e il 2001, come protagonisti degli scatti del fotografo Jérémie Mazuka.

Oltre alla maglia da gioco Kappa ha realizzato anche una collezione lifestyle dal gusto retro composta da due magliette e una tuta, ispirata agli indumenti indossati nei primi anni 2000 dallo stesso Ludovic Giuly, ma anche da Marcelo Gallardo e David Trezeguet: oltre ai colletti bicolore e ai loghi ricamati non poteva mancare l'iconica e intramontabile banda Kappa.

 

 

 

La nuova Kombat XX è disponibile, in edizione limitata e anche senza le patch degli sponsor, sullo store online dell'AS Monaco.