nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

La shopping guide di Héctor Bellerín

La lista di item selezionata dal terzino dell'Arsenal è uno spettacolo

La shopping guide di Héctor Bellerín La lista di item selezionata dal terzino dell'Arsenal è uno spettacolo

L'azienda di abbigliamento della nonna nei pressi di Barcellona ha fatto crescere Héctor Bellerín tra macchine da cucire, aghi, forbici e matasse di tessuto, questo deve aver determinato il suo gusto estetico fuori dal comune, che rende il terzino dell'Arsenal uno dei calciatori più amati anche fuori dal campo
Nell'ultimo anno Bellerín ha scattato bellissime foto analogiche durante la convalescenza dall'infortunio al ginocchio, ha preso il centro del palco (o della passerella) durante l'ultima Parigi Fashion Week, è stato promotore della collaborazione tra i Gunners e 424, ha continuato la sua battaglia come ambientalista ed è stato il volto di infinite campagne di moda. La personalità dello spagnolo è difficile da decifrare, così come il suo stile, prima eravamo più abituati a vederlo indossare abiti streetwear e brand come Balenciaga, Fear of God, Needles, Revenge x Storm e più in generale quello che ci si aspetta di vedere addosso a calciatori e giocatori NBA. Nell'ultimo periodo Bellerín sembra essersi spostato verso uno stile più classico, come spiegato dallo stesso calciatore: "Si tratta di avere vestiti più morbidi e facili da indossare, per poi metterli insieme in modo creativo"

In alcuni scatti per Matchesfashion in cui Bellerín ha curato lo styling e la selezione di item, il terzino ha scelto brand mai abbandonati come Raf Simons - non più con maglioni oversize ma con una camicia gialla -, un cappotto di Ann Demeulmesteer, sneaker Jil Sander, sweater Jaquemus, pantaloni e dolcevita bianco Haider Hackermann, chelsea boots Marni, brand in ascesa come Our Legacy e ovviamente Craig Green. L'interesse per gli outfit di Héctor Bellerín è nato proprio dopo una sua apparizione in prima fila durante uno show di Christopher Raeburn, con addosso una giacca di Craig Green. 
La lista dei brand scelti da Bellerín continua con A.P.C, Maison Margiela, AMI e altri meno noti come Raey, Namacheko, Pantherella e Wales Bonner, se non li conoscete è perché Héctor Bellerín è un calciatore differente. Un hypebeast differente. 

"Il mio stile è cambiato, è più semplice, più senza tempo. Cerco di essere più attento a ciò che compro. Basta giocare con gli item per rendere il look divertente".