Esordio da sogno per gli Azzurri nella 22° edizione degli Europei Under 21. Il torneo, che si giocherà per la prima volta tra Italia e San Marino si è aperto con una vittoria per 3 a 1 contro i grandi rivali della Spagna, che non battevamo dal 2006, quando nell'U21 giocavano Chiellini e Montolivo. L'obbiettivo dichiarato è quello di rompere una tradizione di rose promettenti cadute sempre a pochi metri dal grande traguardo, come accaduto nel 2017, quando la Nazionale di Bernardeschi, Donnarumma, Chiesa, Conti e Rugani ottenne solo un deludente terzo posto. 
Tra Mondiale U-20, Mondiale femminile ed Europeo U-21, quella 2019 è un estate importante per il calcio italiano e come sempre sarà accompagnata dalla giusta colonna sonora, e non si tratta del più anticipato reggaeton ma di "Benvenuti in Italy", il brano cantato da Rocco Hunt pochi minuti prima del fischio iniziale al Dall'Ara.
La canzone del rapper campano accompagnerà la spedizione di Zaniolo, Kean, Barella, Tonali e Cutrone, forse la Nazionale più forte degli ultimi anni e la più attesa della competizione, anche solamente per il fatto di essere quella dal valore di mercato più alto. 
Nella speranza che Di Biagio vinca l'Europeo e che la canzone di Rocco Hunt scali le classifiche, abbiamo raccolto alcune delle più famose - e anche dimenticate - colonne sonore dell'estate italiana sotto l'ombrellone, tra Notti Magiche e Squadre Fortissimi.

 

Notti magiche - Nannini/Bennato 1990

La chitarra di Edoardo Bennato e la voce ruvida di Gianna Nannini hanno scritto forse la più famosa delle canzoni dedicate agli azzurri, in occasione del Mondiale casalingo concluso al terzo posto dopo la semifinale persa contro l'Argentina. Il brano, sciritto da Giorgio Moroder, è stato il disco più venduto nel 1990, inaugurando la tradizione di canzoni dedicate alla Nazionale.

Italia ancora - Stelle Azzurre 1994

Un intro di Paolo Maldini apre il brano cantato da Enrico Ruggeri, Massimo Ranieri e Diego Abatantuono per i Mondiali di USA 1994. Possiamo dire con abbastanza serenità che la canzone e soprattutto il video non sono belli quanto lo era la squadra di Sacchi. Il testo è una raccolta dei migliori stereotipi sull'Italia: "Italia ancora, si risveglia ogni mattina, Italia ancora, hai l’America vicina. Questo è il paese del sole, mare ed amore, sempre con te sarò", ma anche una bella incitazione di Abatantuono all'amore reciproco e alla grande varietà dei monumenti della penisola. Mondiale finito anche peggio. 

Da me a te - Claudio Baglioni 1998

Un altro grande interprete della musica nazional popolare per accompagnare l'Italia di Vieri, Cannavaro e Del Piero nei Mondiali di francia '98. Il montaggio del video alterna immagini di contadini, bambini con i nonni e calcio in bianco e nero a scene in cui Claudio Baglioni suona il piano in completo bianco al centro dello stadio Olimpico. Pacchetto completo con le dissolvenze in pieno stile anni '90.

Cuore azzurro - Pooh 2006

"Noi con voi, voi con noi", i Pooh registrano insieme a Peruzzi, Cannavaro, Buffon, Zambrotta, Iaquinta e Oddo la canzone per i Mondiali del 2006. Poteva essere un grande successo, se solo non fosse stata rimpiazzata nella memoria di tutti da quel "po po po po po po" di Seven Nation Army dei White Stripes. Il cielo è azzurro sopra Berlino.



Siamo una squadra fortissimi - Checco Zalone 2006

Per lo speciale Mondiali di Radio Deejay il comico Checco Zalone ci regala questo manifesto di ironia e ignoranza goliardica, giocando su tutti i luoghi comuni e i classici discorsi da bar (o ombrellone), come la "colpa dell'albitro" o le freschissime vicende di Calciopoli.  

Un amore così grande - Negramaro 2014

Il rock pugliese dei negramaro, all'epoca sulla cresta dell'onda, era l'unico modo per dare qualche speranza all'Italia di Prandelli, uscita malamente ai gironi contro Uruguay, Costa Rica e Inghilterra. Quelli del 2014 sono forse i Mondiali più brutti mai giocati dall'Italia, ma l'adattamento di Giuliano Sangiorgi alla canzone del 1976 di Mario del Monaco ebbe un discreto successo. Il Disco di Platino è il risultato migliore della Nazionale di Prandelli. 

Benvenuti in Italy - Rocco Hunt 2019

Decisamente cambiati i tempi rispetto ai video emozionali e le facce serie di Gianna Nannini o Baglioni, la colonna sonora dell'Italia Under 21 è il brano del rapper campano Rocco Hunt. La copertina del disco è un omaggio a un grande classico del calcio improvvisato in spiaggia o per le strade, il Super Santos. Al passo con i tempi anche per sonorità, sarà un Europeo reggaeton.