Novanta minuti ci separano dalla fine della Serie A e la situazione è ingarbugliata come non mai. Nella parte della classifica sono ancora da assegnare due posti che valgono i gironi della prossima Champions League: dopo la disfatta dell'Inter a Napoli, il pareggio tra Juve e Atalanta e la vittoria del Milan, i bergamaschi sono virtualmente al terzo posto e padroni del proprio destino così come l'altra squadra nerazzurra. Incerta come non mai anche la lotta alla salvezza: l'Empoli al momento sarebbe salvo, Genoa e Fiorentina si giocano la permanenza in A nello scontro diretto del Franchi della prossima settimana.

All'estero, il Bayern Monaco ha vinto il suo 27 campionato tedesco e dunque, per la prima volta nella storia, i cinque grandi campionati europei sono stati vinti per due anni di fila dalle stesse squadre. Nel frattempo, il Manchester City ha vinto 6-0 la finale di FA Cup (con Guardiola che spiegava i movimenti a Sterling anche durante la premiazione), mentre si segnalano i trionfi di Benfica, Galatasaray e Genk: le vedremo nella prossima Champions League. Comunque è stato un weekend di lacrime un po' ovunque, causa ritiri e addii: Allegri e Barzagli che salutano la Juve, Abate il Milan, Ribery e Robben il Bayern, Pellissier il Chievo i più risonanti.

 

#1 Zielinski nel sette

via GIPHY

Nel 4-1 del Napoli sull'Inter, a sbloccarla è stato il polacco: impossibile dare la colpa ad Handanovic 'sta volta...

 

#2 Schema perfetto

via GIPHY

Il Lille si è guadagnato il secondo posto in Ligue 1 con una stagione super: contro il Bordeaux anche un gol superlativo a firma di Loic Remy.

 

#3 Ribery alla sua maniera

via GIPHY

Ma quanti gol avrà fatto così il francese?

 

#4 Puskas Award

via GIPHY

Direttamente dalla Romania, il portoghese Filipe Teixeira della Steaua.

 

#5 Finalmente Suso

via GIPHY

Se soltanto lo spagnolo si fosse svegliato un po' prima, forse...