nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

Roc Nation Sports: l'agenzia sportiva di Jay-Z

Nata nel 2013, la "squadra" del rapper americano è composta da grandi calciatori, ma non solo

Roc Nation Sports: l'agenzia sportiva di Jay-Z Nata nel 2013, la squadra del rapper americano è composta da grandi calciatori, ma non solo

Tra poco inizierà la stagione di calciomercato, tra le tante trattative in location segretissime, visite mediche e contratti depositati all’ultimo minuto, forse dovremmo abituarci all’idea di vedere seduti allo stesso tavolo Mino Raiola, Rummenigge, Jay-Z. Se tra l’agente italo-olandese e l’ex attaccante di Bayern Monaco e Inter il collegamento è più logico, il punto di contatto con il rapper newyorkese è meno scontato, e si chiama Roc Nation Sports.

Da quando Jay-Z ha fondato Roc Nation nel 2008, l'agenzia ha lavorato in ogni ambito dell’intrattenimento, aiutando produttori e musicisti a sviluppare i propri progetti artistici. Nel 2013 Shawn Corey Carter ha deciso di fondare la divisione sport, che per conto degli atleti gestisce contratti, rapporti con i media e strategie di branding. L’approdo nei principali sport americani è stato immediato e comprensibile, mentre da un anno a questa parte la label sembra aver puntato sul calcio europeo, convincendo calciatori come Romelu Lukaku, Jerome Boateng, Axel Witsel, Eric Bailly e per ultimo Kevin De Bruyne.

Roc Nation si spiega attraverso la figura di Jay, da tempo coinvolto in progetti imprenditoriali di ogni genere, che lo hanno portato, insieme a 21 Grammy, a fondare la propria etichetta discografica, capace di lanciare tra gli altri anche Kanye West. A questi si aggiungono collaborazioni con marchi di moda, un servizio di streaming musicale e una marca di Champagne. Per il rapper l’agenzia sportiva è quindi solo uno dei tanti progetti nel quale è coinvolto, che tuttavia nel solo 2017 ha generato più di 900 milioni di dollari dai contratti.
Il primo atleta ad entrare in Roc Nation Sports è stato Robinson Canò, dominicano seconda base dei New York Mets e all’epoca (2013) agli Yankees, squadra per la quale il rapper di Bedford-Stuyvesant ha sempre dimostrato un grande tifo, aiutando a diffondere l’iconico cappellino New Era nella cultura di massa e nel mondo del rap. Nel baseball poi si sono aggiunte anche altre stelle come CC Sabathia e Yoenis Céspedes, tra i più forti giocatori cubani e uno dei pochi ad essere scappato dall’isola per giocare in MLB.
La divisione sportiva si è ampliata alla boxe (con 7 atleti), al football americano (21) e al basket (24), sport nel quale gestisce gli interessi del due volte MVP delle Finals Kevin Durant, campione in carica con i Golden State Warriors.

Il legame tra Jay e il basket è molto forte anche grazie a PUMA, brand che nel 2019 ha avuto una rinascita nella NBA anche grazie alla nomina del cantante come Presidente e Direttore Creativo della sezione basket. Jay-Z è il leader del brand per quanto riguarda l’ambito creativo e marketing ed ha un ruolo attivo nella ricerca dei migliori prospetti da mettere sotto contratto per PUMA. Questo rapporto speciale con il brand fondato da Rudolf Dassler potrebbe essersi riflesso anche nel calcio. Dei 5 giocatori messi sotto contratto infatti, ben 4 sono attualmente sponsorizzati PUMA, unico escluso Kevin DeBruyne, attualmente atleta Nike ma in odore di cambiamento vista anche la partnership annunciata tra il suo club e il brand tedesco, che verserà nelle casse dei Citizens 75 milioni di euro l’anno per 10 anni.
PUMA è partner di Roc Nation e questa è la vera grande motivazione per la quale l’etichetta stia investendo nel calcio europeo, un’opportunità commerciale troppo grande per poter essere ignorata.

Jay negli anni è stato l’artefice del successo di un gran numero di artisti internazionali, Rihanna e Rita Ora sono alcuni esempi, così come anche sua moglie Beyoncé. Nel calcio questo tipo di percorso è per ovvie ragioni improbabile, anche se gli agenti in molti casi giocano un ruolo determinante nella carriera dei giovani calciatori. Nel baseball, football e basket Roc Nation Sport è già focalizzata su giocatori delle minor league, mentre nel calcio il progetto è partito da nomi già noti, appartenenti a club con un grande bacino di tifosi come Bayern Monaco, Manchester United, Borussia Dortmund e City. Una sorta di investitura ad ambasciatori prima di PUMA e poi dell'agenzia, su un terreno non ancora percorso.

Roc Nation Sport è un esempio di gestione degli atleti sul modello della celebrity, che favorisce non solo l’aspetto sportivo ma anche una serie di attività collaterali indirizzate sempre più per creare un' azienda intorno al nome dell’atleta. Un modello versatile che esce dai binari strettamente calcistici, migliorando la percezione e l’immagine del calciatore robotizzato e chiuso al solo campo da gioco.