Dopo gli attriti giudiziari sorti nel 2014, la DC Comics ha denunciato nuovamente il Valencia a causa del simbolo sociale del club spagnolo: il pipistrello. Come ha riportato il quotidiano iberico El Confidencial, la società americana proprietaria in esclusiva dei diritti del marchio Batman per tutte le attività commerciali in Europa ha infatti inviato una lettera all'EUIPO (l'Ufficio per la proprietà intellettuale dell’Unione europea) rivendicando l'eccessiva somiglianza tra il logo scelto dal club valenciano in occasione del Centenario e il celebre immagine raffigurante il supereroe dei fumetti. La DC Comics lo ha fatto tirando in ballo l'articolo 8.1 dell'EUTMR (European Union Trade Mark Regulation) secondo cui la suddetta somiglianza potrebbe ingannare il pubblico. La diatriba legale non è destinata ad esaudirsi presto, visto che nell'esposto è contenuto un termine di cooling-off di 22 mesi (che scadrà il 30 ottobre 2022) entro cui le due parti dovranno accordarsi, ma durante il quale il Valencia potrà continuare ad usare il logo del murcielago.

DC Comics ha denunciato il Valencia per colpa del logo La battaglia legale riguarda il pipistrello, che ricorda troppo lo stemma di Batman | Image 1

La risposta del Valencia non si è fatta attendere: secondo quanto riportato da uno dei portavoce del club spagnolo allo stesso quoditiano, 

"Non smetteremo di usare il pipistrello perché lo dice DC Comics, non esiste un marchio commerciale che abbia un'esclusiva mondiale sui pipistrelli. Quando questo club ha inziato a giocare con un pipistrello nel petto, negli Stati Uniti stavando dando la caccia ai bisonti."

DC Comics ha denunciato il Valencia per colpa del logo La battaglia legale riguarda il pipistrello, che ricorda troppo lo stemma di Batman | Image 0
 

La storia infatti è tutta dalla parte dei blanquinegres, fondati nel lontano 1919 e ben 20 anni prima del personaggio dei fumetti, ideato nel 1939 da Bob Kane e Bill Finger. Ma il legame tra il pipistrello e la città valenciana (e di conseguenza anche con il Levante) è ben più radicato, visto che secondo la leggenda la storia del simbolo risale addirittura al 13esimo secolo, quando Giacomo I d'Aragona decise di utilizzarlo dopo la vittoria nella battaglia contro i Mori.