Paulo Dybala non è solamente un idolo dei tifosi della Juventus, la sua classe contagia tutti gli appassionati del bel calcio, così in occasione del lancio della nuova scarpa adidas Copa 19+, di cui è testimonial, è stato presentato "Behind the Mask", un mini documentario di 11 minuti sulla vita del campione bianconero. Le riprese ci portano dentro alla vita privata del calciatore, tra parenti e partite alla Playstation con gli amici, spiegando il suo rapporto con la città, con il mate che prepara insieme a Bentancur e raccontando anche quello che considera il suo gol più bello, quello segnato all'Olimpico di Roma contro la Lazio, decisivo per lo scudetto dello scorso anno. 

"Per lottare in campo devi indossare una maschera, come un gladiatore"

Il nome del documentario si riferisce alla Dybala Mask, e il calciatore spiega davanti alle telecamere quando è nata e quali sono i messaggi che vuole trasmettere, non solo un'esultanza ma un modo per esprimere la grinta e la personalità che serve per vestire prima la numero 21, poi la numero 10 della Juventus, entrambe maglie storiche e per questo pesanti da indossare. La 'joya' racconta anche che la decisione di adottare la mask come esultanza gli è venuta dopo il rigore sbagliato nella finale di Supercoppa Italiana contro il Milan del 2017, un momento difficile dal quale si doveva uscire con la foza di un Gladiatore.