E' passato ormai più di un mese da quanto il Tottenham ha comunicato il rinnovo con Nike: il colosso americano subentrato ad Under Armour nel 2017 continuerà a vestire gli Spurs per altri 15 anni, avendo infatti siglato un prolungamento di contratto record, fino al 2033. Una data lontanissima, se ci pensate, che ci ha fatto riflettere sull'evoluzione delle maglie di calcio in questo periodo di tempo.
Come saranno le divise del futuro? 
Per rispondere a questa domanda abbiamo chiesto a tre autorevoli graphic designer che abbiamo voluto coinvolgere in questo progetto 'folle': LOSDEJOS, Rupertgraphic e Matteo Caputo hanno realizzato per noi tre concept di maglie ciascuno, provando ad immaginare come cambierà la casacca del Tottenham nel corso dei prossimi 15 anni di rapporto con Nike.

 

2019/2020 by Matteo Caputo

Ispirata ai modelli più recenti creati da Nike, è stata pensata utilizzando un gradient pattern particolare, tipico dello stile grafico dello Swoosh portato alla ribalta nelle maglie di questa stagione con l’utilizzo di riferimenti riconducibili alla storia o alla città di ogni club, riproponendolo in chiave più moderata all’interno dello storico scudo del Tottenham (con dei singolari dettagli dorati), rispolverato nella passata stagione per donare un look più tradizionale e allo stesso tempo moderno alla maglia.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 0

 

2020/2021 by LOSDEJOS

Ispirata dalle strisce retrò ma utilizzando un blu poco acceso come accadeva tantissimi anni fa, con una speciale punteggiatura che rimanda alla fine degli anni '80 e il crest al centro.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 6

 

2022/2023 by Rupertgraphic

Prendendo spunto dal mondo 8 bit, riporta in auge le lettere sulla maglia a formare la scritta Spurs, un po' come con una celebre divisa del Tottenham prodotta da Umbro. Stemma a base rossa come nelle maglie dei primi anni di vita del club e maniche super originali.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 3

 

2024/2025 by LOSDEJOS

Questo design è "wired". Non cablato letteralmente, ma progettato con connettività wifi. In futuro, non ci saranno "fili", ma filati organici che possono condurre elettricità, e non solo. La connettività consentirebbe all'allenatore e ad i suoi collaboratori di ottenere statistiche in tempo reale per le prestazioni e anche riguardanti la salute. Nello stesso tempo la connettività darebbe inoltre la possibilità di inviare determinate informazioni ai media e ai fan, in modo che possano connettersi con un singolo giocatore in modo molto intimo ed esclusivo. Poiché le informazioni sono sensibili, sono consentite solo determinate informazioni. La connettività rende anche più facile per l'arbitraggio: sia che si tratti di fischiare un fuorigioco, sia di sapere a quale giocatore dare una cartellino. A causa della tecnologia, in futuro potrebbe nascere una collaborazione tra Apple e Nike (ecco perché il simbolo wifi sul fondo in basso a destra. L'iridescenza è un riferimento agli iMac della vecchia scuola quando erano traslucidi e implica anche l'aspetto "cablato". Per quanto riguarda anche Amazon e Netflix, che recentemente hanno già iniziato ad occuparsi di documentari sul calcio, in futuro sponsorizzeranno più club e possibilmente ne possederanno anche uno.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 7

 

2025/2026 by Matteo Caputo 

Si tratta di un mix immaginario tra 3 template storici ed iconici creati da Nike a partire dagli anni ‘90 (1994, 2002 e infine il fantastico Total 90), confluiti in un unico concept. L’idea nasce dal fatto che sempre più appassionati di calcio apprezzano la tendenza a un ritorno alla linea vintage messa in atto da alcuni brand: un salto nel futuro con gli storici design all’avanguardia del passato.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 2

 

2028/2029 by Rupertgraphic

Un chiaro omaggio alle divise Nike degli anni '90 per maniche e colletto, mentre il mix sponsor è un riferimento alla divisa dell'AS Velasca 17/18: i collezionisti più attenti alle maglie avranno di certo riconosciuto una grande somiglianza con la casacca del Borussia Dortmund, stagione 1994/1995.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 5

 

2029/2030 by Matteo Caputo

Rivoluzionaria ma non troppo, unendo design ed ingegneria del tessuto, si tratta di un concept privo quasi di ogni cucitura, con tecnologia e innovazioni futuristiche. Lo Swoosh è fin troppo riconoscibile, elemento unico ed inconfondible in tutta la maglia. La combinazione di colori è molto inusuale per il Tottenham, ma è già usata in passato, anche non fu pienamente apprezzata.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 1

 

2031/2032 by Rupertgraphic

Più che una maglia, un vero prototipo Nikelab e ai concept del mondo del running, che volutamente descrive una futura migrazione degli elementi delle loro posizioni classiche e uno stravolgimento dei loro pesi. In gioco entrano anche le maniche lunghe personalizzate e la protezione viso/collo. Oltre allo badge originale si aggiungono alcuni simboli indennitari storici come il monogramma, lo stemma rosso H e il disegno ripetuto del galletto vintage che guarda quello attuale.

Come sarà la maglia del calcio del futuro? Abbiamo chiesto a tre graphic designer di immaginare come cambieranno i kit in futuro | Image 4
 

 

2032/2033 by LOSDEJOS

A seconda di quanto paga il consumatore, la grafica è sbloccata in modo che il consumatore abbia una, due, tre o più maglie in una maglietta. Perché in futuro, gli sponsor, i colori, la grafica saranno tutti animati. Gli sponsor cambieranno anche a seconda di chi sta guardando la maglietta (a seconda se il club ha i dati dei fan) per targettare dati demografici specifici. La maglia è sponsorizzata dal colosso dell'e-commerce cinese alibaba e passa al logo Tyrell, come riferimento per l'influenza cinese e utilizzando Blade Runner come scenario futuro. Un altro grande motivo per racchiudere tutte le magliette in una è ambientale: usare meno materie prime e aiutare a salvare l'ambiente.

 

Ispirata ai prototipi Nikelab e ai concept del mondo del running, volutamente 

descrive una futura  migrazione degli elementi dalle loro posizioni classiche e uno 

stravolgimento dei loro pesi.

In gioco entrano anche le maniche lunghe personalizzate e la protezione viso/collo. 

Oltre allo stemma principale si aggiungono altri elementi identitari storici come il 

monogramma, lo stemma rosso H e un disegno ripetuto di un galletto vintage che 

guardaS verso quello attualeIspirata ai prototipi Nikelab e ai concept del mondo del running, volutamente 

descrive una futura  migrazione degli elementi dalle loro posizioni classiche e uno 

stravolgimento dei loro pesi.

In gioco entrano anche le maniche lunghe personalizzate e la protezione viso/collo. 

Oltre allo stemma principale si aggiungono altri elementi identitari storici come il 

monogramma, lo stemma rosso H e un disegno ripetuto di un galletto vintage che 

guardaS verso quello attuale

Ispirata al mondo 8 bit, riporta in auge le lettere sulle maglia con la scritta Spurs. 

Stemma a base rossa come nelle maglie dei primi anni vita del club

Ispirata al mondo 8 bit, riporta in auge le lettere sulle maglia con la scritta Spurs. 

Stemma a base rossa come nelle maglie dei primi anni vita del club