Il 20 settembre del 2019 partirà la nona edizione della coppa del mondo di Rugby, per la prima volta nella storia in Giappone. In questi giorni le varie nazionali hanno cominciato a rivelare i kit che indosseranno durante la competizione e giusto ieri, 24 Settembre, l’Inghilterra ha svelato il proprio, a firma Canterbury.

 

Poco dopo la presentazione hanno cominciato a piovere le critiche. Non è infatti passata inosservata - al magazine The Creative Review - la fortissima somiglianza fra le nuove maglie Canterbury della nazionale di Rugby con l’edizione speciale, prodotta da Umbro e firmata Peter Seville, della maglia celebrativa della nazionale di calcio rilasciata nel 2010.

I due kit presentano infatti la stessa fantasia sulle maglie, un pattern solo apparentemente disordinato formato da delle croci di San Giorgio, che secondo Canterbury “trae ispirazione dal 'rumore bianco', l’effetto creato dal suono prodotto dai tifosi inglesi che tifano per la squadra. Il design, che crea un effetto dirompente e strutturato, utilizza una varietà di croci di San Giorgio, che riflettono il patriottismo e incorpora i colori platino e titanio simboleggiando la forza di quei metalli. “

 

Canterbury ha copiato la nuova maglia della Nazionale Inglese di Rugby  Umbro dice sì e in effetti il pattern sembra identico a quello di una vecchia maglia da calcio | Image 2
Canterbury ha copiato la nuova maglia della Nazionale Inglese di Rugby  Umbro dice sì e in effetti il pattern sembra identico a quello di una vecchia maglia da calcio | Image 0
Canterbury ha copiato la nuova maglia della Nazionale Inglese di Rugby  Umbro dice sì e in effetti il pattern sembra identico a quello di una vecchia maglia da calcio | Image 1

Per ora nessun commento è arrivato in merito alla questione da parte di Canterbury, mentre Umbro ha retweettato Creative Review scrivendo "Dove va il calcio, gli altri sport lo seguono".