nss Christmas Mistery Box

Vedi tutti

La nuova competizione europea per club si chiamerà UEFA Europa Conference League

E' ufficiale: il terzo torneo continentale per club prenderà il via dalla stagione 2021/2022

La nuova competizione europea per club si chiamerà UEFA Europa Conference League E' ufficiale: il terzo torneo continentale per club prenderà il via dalla stagione 2021/2022

***AGGIORNAMENTO***durante la UEFA Executive Committee tenuta ieri a Lubiana sono state stabilite le sedi delle finali delle prossime competizioni UEFA (ad esempio, nel 2021 le finali di Champions League, Europa League e Supercoppa Europea si giocheranno rispettivamente a San Pietroburgo, Siviglia e Belfast), ma soprattutto è stato finalmente reso noto il nome del terzo torneo UEFA per club, che non si chiamerà Europa League 2 come provvisoriamente assegnato alla neonata competizione durante l'Assemblea Generale in scena a Dublino nel dicembre scorso, ma UEFA Europa Conference League. L'inizio è stato confermato: si partirà nella stagione 2021/2022 con 32 squadre che prenderanno parte alla fase a gironi, divise in 8 gironi da 4 e che scenderanno in campo il giovedì. Ci sarà spazio per una squadra italiana soltanto. 

 

A dieci anni esatti dalla scomparsa della Coppa Intertoto, la competizione che in seguito alla riforma UEFA fu soppressa nel 2008, potremo nuovamente sognare un altro torneo continentale per club. E' quello che ha annunciato Andrea Agnelli in qualità di presidente ECA (European Club Association) dopo la 21ª assemblea generale, tenutasi a Spalato con la partecipazione di 160 membri e dove si è anche discusso di Fair Play finanziario, VAR e sistema di trasferimenti FIFA. 

 

Non è ancora ufficiale visto che si è ancora in attesa della conferma da parte dell'esecutivo dell'UEFA, ma la nuova competizione dovrebbe iniziare a partire dalla stagione 2021/2022. A farne le spese sarà anche l'Europa League, che a causa dell'ennesima rivoluzione vedrà molto probabilmente ridursi il proprio bacino (da 48 a 32 squadre partecipanti): secondo il disegno attuale, dunque, sarebbero 96 le squadre europee impegnate complessivamente, 32 per ciascuna delle tre competizioni. Ovviamente la conseguenza sarà una rimodulazione del calendario, in modo da poter 'incastrare' al meglio le tre competizioni in vista del triennio 2021-2024.