Vedi tutti

Inter FC x Croazia mash-up jersey

Lo splendido design di Rupertgraphic omaggia due maglie iconiche dell'universo Nike

Inter FC x Croazia mash-up jersey Lo splendido design di Rupertgraphic omaggia due maglie iconiche dell'universo Nike

Il recente mercato dell’Inter sta facendo sognare i tifosi, che dopo diversi anni potranno tornare a respirare l’aria della Champions League (e a sentirne la musica), sperando al contempo di poter tornare protagonisti anche in campionato. In un calciomercato cominciato con gli arrivi di Politano, Lautaro, Asamoah, Nainggolan e De Vrij, i nerazzurri hanno poi cominciato a rinfoltire la colonia croata grazie all’arrivo di Sime Vrsaljko, che raggiunge i compagni di nazionale Brozovic e Perisic. Negli ultimi giorni, i media hanno stanno facendo sognare i tifosi dell’Inter, paventando un clamoroso arrivo del talento più brillante della nazionale croata: Luka Modric.

La presenza di una colonia così folta di croati nella rosa nerazzurra, che a quanto pare potrebbe anche aumentare, ha ispirato il graphic designer italiano Alberto Mariani - aka Rupertgraphic - che ha creato una versione mash-up delle maglie di Inter e Croazia. La maglia del Biscione è arrivata al suo ventesimo anno di collaborazione con Nike, diventando ormai una sorta di istituzione nel mondo delle football jersey. Stessa cosa che si può dire per la divisa della Croazia, il cui iconico design ha scandito ogni edizione della Coppa del Mondo e degli Europei.

I mash-up comprendono due magliette - idealmente quella home e quella away - realizzate con il classico design a scacchi della maglietta croata. La maglia home riprende i colori sociali nerazzurri, su cui si può apprezzare un design romboidale come sfondo, mentre il crest dell’Inter e quello della nazionale croata sono presenti sul petto. Dobbiamo dire che l’effetto è notevole e fa impressione vedere un kit storico assumere i colori di un club italiano. La maglia away, invece, mantiene più i colori della Croazia - bianco e rosso - con l’aggiunta del grigio, per renderla più vicina all’identità del Biscione. I rombi rossi su sfondo bianco, inoltre, creano (volontariamente?) la bandiera di San Giorgio, simbolo della città di Milano.