Vedi tutti

Abbiamo chiesto a Materazzi chi vince i Mondiali 2018

In un'intervista esclusiva davanti alla sua Coppa del Mondo nello store Space 23 di Milano

Abbiamo chiesto a Materazzi chi vince i Mondiali 2018 In un'intervista esclusiva davanti alla sua Coppa del Mondo nello store Space 23 di Milano

Un muro di sneaker a fargli sfondo e lei - la Coppa del Mondo - in mezzo alla stanza splende nei suoi carati d'oro. Siamo da Space 23 in Corso Como a Milano, dove incontriamo Marco Materazzi che per l'occasione ha portato la sua Coppa del Mondo all'interno del negozio di sneaker e sportswear milanese parte della catena che ha fondato insieme Stefano Mancinelli. La coppa è in miniatura (è quella che danno ad ogni giocatore Campione del Mondo) e non può non far partire una serie di flashback e ricordi di quell'estate del 2006 in cui proprio le zuccate di Materazzi ci assicurarono la gloria.
Ci sediamo insieme a Marco e ci promettiamo a vicenda che non parleremo di 2006 ma solo dei Mondiali 2018.

#1 Iniziamo sparando forte: chi vincerà il Mondiale 2018 secondo te?

La favorita è senza dubbio il Brasile, anche se mi incurioscono molto Croazia e Inghilterra perché potrebbe essere il Mondiale della sorpresa.

 

#2 Giocatore rivelazione del torneo?

Harry Kane, anche se insomma definirlo una rivelazione... Poi c'è Coutinho che da interista è un grande rimpianto. Tra quelli meno conosciuti direi Golovin il fantasista della Russia.

 

#3 il difensore che potrebbe essere il Materazzi di questo Mondiale?

John Stones, che ha già fatto due gol.

 

#4 È il Mondiale del calcio-moda, l'hype sulla maglia della Nigeria, la nostalgia di adidas e tutto il resto. Te che sei sempre stato un appassionato di maglie, qual'è la tua preferita?

Nigeria!!!!!!!! (Ride, ndr). No dai sto scherzando, io dico Brasile o anche l'Inghilterra. 

#5 Uno dei grandi assenti dal Mondiale è belga, si chiama Radja Nainggolan ed è diventato da pochi giorni un nuovo giocatore della tua Inter. Che ne pensi del mercato nerazzurro?

Penso bene. La società sta lavorando in maniera molto inteliggente, Nainggolan è un giocatore fortissimo ma non scordiamoci anche di De Vrij e Asamoah. In più Spalletti conosce meglio i giocatori, deve finalmente vincere questo scudetto in Italia, spero che la prossima sarà la stagione giusta.

 

#6 L'altra grande assente al Mondiale è la maglia Azzurra. Roberto Mancini - che conosci bene - avrà il compito di riportare l'Italia in alto. Che ne pensi della scelta della Federazione?

Abbiamo una bella opportunità e responsabilità, perché quando non ti qualifichi a un Mondiale devi ripartire da zero. A me tra i giocatori a disposizione piacciono molto Pellegrini, Verratti e Insigne. Senza scordarci di Mario (Balotelli, ndr), ha una grande opportunità e deve sfruttarla.