Se vi chiedessimo di nominare il primo rapper che vi viene in mente cercando un’associazione con la NBA, è quasi sicuro che la vostra risposta sarebbe Drake. Questo perché il rapper canadese, oltre ad essere il “global ambassador” dei Toronto Raptors - squadra della sua città natale - è anche in rapporti amichevoli con diverse superstar della lega, incluso ovviamente “Sua Maestà”, LeBron James. Una dimostrazione? Questa mattina, Drake ha pubblicato una foto sul suo profilo Instagram con indosso la maglia retrò degli Irish - aka, St. Vincent-St. Mary, high school di LBJ - ovviamente con il numero 23. Un grande onore, no?

A post shared by champagnepapi (@champagnepapi) on

 

Come ha notato il reporter di ESPN Jovan Buha, però, sul braccio del rapper sembrerebbe apparire un tatuaggio che potrebbe far tutt’altro che felice il vecchio LeBron. Trattasi del numero 30 e il numero 35, rispettivamente numeri di maglia di Steph Curry e Kevin Durant, giocatori che sebbene godano della stima indiscutibile del Prescelto, sono anche i responsabili delle sue ultime disfatte alle NBA Finals. L’immagine non è chiarissima, ma effettivamente sul braccio di Drake sembrano apparire i due numeri, con relative scritte sotto. Gombloddo?

 

Niente affatto, perché poco più tardi è arrivata la conferma di un altro reporter di ESPN, Nick DePaula: “Vero. Ha scritto “30 Gifted” e “35 Snipe”. Ha fatto prima il tatuaggio di Steph e poi aggiunto quello di KD”. 

Insomma, non scoppierà un caso politico (probabilmente), però viene da chiedersi quanto LeBron James sia contento della cosa. Che gliene importi relativamente poco, fintanto che Drake continua a mandargli i suoi nuovi pezzi in anteprima?