Dopo un estate passata ad immaginare la nuova stagione NBA brandizzata Nike, martedì finalmente le squadre sono scese sul parquet per la prima partita della regular season. Nell'opening night trasmessa in diretta nazionale negli Stati Uniti si sono affrontati Golden State contro Houston e Cleveland contro Boston. La seconda partita è stata più seguita per tutti il drama che si portava dietro da quest'estate: i due più importanti giocatori Nike - Lebron James e Kyrie Irving - si sfidavano dopo che Irving ha lasciato i Cavs quest'estate per uscire dall'ombra di James e brillare di luce propria nei Celtics.
La partita è stata vinta dai Cavs, ma com'è quella che doveva essere la grande notte di Nike? Non benissimo per questo motivo.

 

Dopo un contatto normale tra Lebron e Jaylen Brown, la maglietta di James si è strappata sulla schiena, aprendo uno squarcio lungo tutta la schiena in mezzo ai due numeri. Il contatto tra i due giocatori rientrava nell'ordinario, la maglietta avrebbe dovuto reggere tranquillamente.  

 

La foto e il video della jersey strappata sono circolate moltissimo su Twitter, Reddit e Facebook, accompagnate da messaggi di critiche per Nike. Non è la prima volta che una nuova jersey veniva divelta in questa maniera. Era successo a quella di Tyler Ennis nell'opening game della preseason dei Los Angeles Lakers. Un incidente non drammatico considerata la partita e il giocatore, a differenza di Lebron James e l'esordio del brand in NBA in diretta nazionale.

Per Nike è un grosso problema d'immagine - considerato quanto lo Swoosh sta puntando sulle nuove divise NBA e i nuovi hoodie -  e soprattuto che raramente si sono visti squarci del genere quando adidas era il produttore delle jersey. Durante la presentazione estiva delle jersey di ogni squadra, Nike non ha perso occasione di rimarcare il fatto che le nuove divise erano state disegnate per essere più flessibili e far sudare meno i giocatori. Il materiale usato da Nike è una combinazione di Alpha Yarns e poliestere riciclato -  circa 20 bottiglie di plastica a jersey - che lo Swoosh ha sfruttato per migliorare la sua immagine rispetto alle questioni ambientali. L'azienda americana non ha rilasciato nessun commento ufficiale sull'accaduto, il giornalista americano  Darren Rovell ha solo riportato su ESPN che "Nike sta indagando sull'accaduto".